Le persone che protestano contro l'aborto pensano di aver rovesciato la decisione della Corte Suprema?

Suzanne Fortin, Pro-Life

Secondo la mia esperienza, quando i manifestanti vanno nella clinica per aborti, è per cercare di convincere le donne a non abortire, capendo che la loro testimonianza non ha alcuna relazione diretta con le questioni legali che riguardano l'aborto.

Detto questo, la protesta può avere un effetto indiretto. Ho notato che da quando ho iniziato a protestare contro l'aborto a Ottawa negli ultimi dodici anni, la gente è stata più solidale e meno timorosa di avere voce in loro sostegno. Cambiare la cultura aiuta a cambiare il panorama legale.

Negli Stati Uniti, ci sono manifestanti che urlano cose negative alle donne mentre si avvicinano alle cliniche per l'aborto. Non ho mai visto questo fatto o sentito di questo fatto in Canada. Non è nella natura canadese essere così.

Tuttavia, i pro-lifer che conosco non sono vergognosi, sono lì per cercare di ottenere sostegno da parte delle donne, per cambiare idea basandosi sul potenziamento con informazioni e aiuti concreti. Una donna che prova vergogna per il suo futuro aborto potrebbe scappare dalla clinica, ma tornerà solo se non avrà alcun aiuto nel portare a termine quella gravidanza.

Seph Rodney

Credo di essere onesto con gli altri; rende meno probabile che mi mentirò
Risposta entro il 29 giugno 2017 · L'autore ha 89 risposte e 55k viste di risposta

Io, sfortunatamente, non posso rispondere pienamente a questa domanda, perché non conosco la mentalità delle persone che protestano contro le cliniche per l'aborto e le donne che cercano i loro servizi per l'aborto.

Se dovessi azzardare un'ipotesi - e questo sarebbe solo un'ipotesi - sul perché la gente si impegni in questo tipo di proteste, mi azzarderei a dire che penso che alcuni manifestanti siano sinceramente inorriditi e irritati dalla fine delle potenziali vite dei bambini e vogliono fermare le persone che cercano aborti e inoltre vogliono che la legge venga rovesciata, altre sono semplicemente animate da un sentimento di dovere cristiano che non può (non può) immaginare altre persone che non vivono secondo la stessa morale che fanno e vogliono per annunciare al pubblico la loro giusta indignazione e non necessariamente aspettarsi di cambiare nulla. Altri ancora che vogliono semplicemente avere una presenza nella cultura (hanno le loro voci ascoltate) vanno d'accordo con i loro genitori, fratelli, gruppi ecc., Perché sentono che devono farlo per continuare ad appartenere all'unità sociale ed essere un membro in regola.

L'aborto è uno di quei problemi che è un terribile finto. Ciò che è alla base dello sforzo per porvi fine non è solo il senso dell'obbligo retto di salvare vite umane (sebbene includa questo), ma anche la paura di ciò che accadrà quando la maggioranza della popolazione abbraccia l'idea del sesso per piacere, piuttosto che per procreazione e non pensare a nessun tipo di dovere o fedeltà a un dio mentre prende decisioni sulla composizione della loro famiglia e sui tempi dell'introduzione dei bambini. Una volta che smettiamo di avere paura del giudizio di un essere divino su ciò che le donne fanno con i loro corpi, l'idea è che avremo dimenticato / voltato le spalle a dio a nostro discapito. Questo aspetto del movimento di protesta contro l'aborto è profondo, ma non è spesso discusso. Per alcuni siamo ancora nelle caverne.

Marcia Peterson Buckie

Liberale Rustbelt liberale
Risposta 27 giugno 2017 · L'autore ha 7k di risposte e 9,6 milioni di visualizzazioni

Come si potrebbe conoscere i veri motivi di ogni contestatore contro l'aborto?

Penso di aver visto molto di ciò che questo autore ha visto:

http://www.patheos.com/blogs/lov...

Sono sicuro che ci sono molti dimostranti sinceri, e sono sicuro che ci sono un sacco di persone che lo usano per manipolare e per ottenere un guadagno politico. (Pensa al personaggio Pensatucky in Orange è il nuovo nero) Se l'aborto fosse sradicato, un gigantesco problema di cuneo sarebbe scomparso.

La mia frustrazione non sta nel voler porre fine all'aborto, lo capisco. Quello di cui ho un problema è il rifiuto di guardare alle politiche pubbliche che funzionano. Perché non mettere da parte la moralizzazione e seguire i dati sulla salute pubblica per modellare la politica? Perché non riconoscere che ci sono effettivamente aree grigie? Gravidanza ectopica, feti senza corteccia cerebrale, giovane vittima di stupro il cui corpo non può sopravvivere al parto, gravidanze potenzialmente letali.

Penso che gli attivisti su entrambi i lati di questo problema usino meno di buoni motivi e metodi

Guarda ora su Amazon Instant Video

Citizen Ruth (1996)

106 min - Commedia | Dramma

Una donna irresponsabile, tossicodipendente e impregnata di recente si trova nel bel mezzo di un dibattito sull'aborto quando entrambe le parti tentano di farla passare dai loro rispettivi lati.

4.924

Vota

64 Metascore

Condividi o check-in

Vedi tutte le foto

Christine Johal

Insegnante di matematica e scienze
Risposta 27 giugno 2017 · L'autore ha 247 risposte e 558,8k viste di risposta

Quando ero solito protestare contro l'aborto, ero convinto che un feto soffriva molto senza anestesia mentre veniva fatto a pezzi o bruciato vivo con una soluzione salina nel grembo materno. Onestamente, non pensavo di rendere illegale l'aborto, volevo solo aiutare ad influenzare le signore che erano indecise perché non potevo continuare con la procedura, volevo chiarire che c'erano altre opzioni disponibili.

La mia seconda motivazione era (in realtà) aumentare la consapevolezza con gli uomini che la decisione di abortire è molto dolorosa per la donna. Ho incontrato alcune signorine che sono state messe sotto pressione dai fidanzati e che si rammarica ancora di aver abortito anni dopo. In genere non abituo l'aborto ad essere usato come un altro mezzo per gli uomini per usare le donne senza conseguenze.

Mac Tan

Drogato di statistiche
Con risposta 28 giu 2017 · L'autore ha 1k di risposte e 2,7 milioni di visualizzazioni

A2A: Non riesco a definire un singolo obiettivo per il movimento pro-life: ci sono ovviamente quelli là fuori che credono di poter ottenere un emendamento costituzionale che vieta l'aborto o il capovolgimento del capro espiatorio (vedi molti candidati repubblicani per gli uffici pubblici per maggiori dettagli).

Penso a questo allo stesso modo in cui penso a molti dei miei colleghi vincitori della finanza che vogliono rovesciare Citizens United o MacCutcheon. Ci sono molte persone che lo vogliono, ma poi ci sono persone che spingono per soluzioni realistiche a corto di emendamenti costituzionali o riesame giudiziario. Ma non ho dubbi sul fatto che la maggior parte di loro spinga per le loro soluzioni particolari perché credono davvero, con passione, in ciò per cui stanno lottando.

E non sono affatto contrario all'aborto, ma penso che sia per questo che la maggior parte degli attivisti pro-vita promuove ciò che promuovono. Forse qualche speranza di rovesciare Roe, ma poi molti di loro spingono per leggi che limitano o scoraggiano l'aborto entro i limiti stabiliti dal caso. Qualunque sia, probabilmente credono veramente che questa sia la soluzione che funzionerà.

Will Stern
Risposta 27 giugno 2017 · L'autore ha 126 risposte e 652k viste di risposta

Penso che l'obiettivo di chiunque crede nella posizione pro-vita è di pensare che si tratti di una questione di diritti umani e in definitiva desidera che la legislazione venga modificata / modificata di conseguenza.

Naturalmente, fino a quando ciò non accadrà, l'obiettivo è portare consapevolezza delle loro prospettive alle madri potenziali madri. La vergogna non è certamente all'ordine del giorno, solo l'educazione sulla prospettiva pro-vita e sui diritti dei non nati. Certo, ci sono tutti i ragazzi con la posizione pro-vita - alcuni molto meno gentili e più odiosi di altri ... ci sono certamente quelli che sembrano felici di usare la vergogna, ma la stragrande maggioranza che ho conosciuto personalmente non gioca che carta.

Un esempio potrebbe essere mia suocera, che ha abortito quando era giovane e se ne è pentita per tutta la sua vita. Si è trasferita e non vive nella vergogna, ma vuole che le altre mamme evitino la sua decisione, e per le mamme che hanno preso la sua decisione e se ne sono pentite, le incoraggia a essere abbastanza sicura da dire agli altri come si sono sentiti a riguardo senza provare vergogna.

Rick Yuzzi

Non pensare di conoscermi se non lo fai.
Risposta 27 giugno 2017 · L'autore ha 391 risposte e 215,8k di risposte

Sono contro l'aborto, non ho mai "protestato" di per sé, anche se parlo contro di esso ogni volta che posso. Penso che coloro che si prendono il tempo per protestare (come stare di fronte a una clinica per aborti) hanno un obiettivo simile al mio, che è quello di educare le persone su ciò che realmente è l'aborto, così potrebbero cambiare idea a riguardo. Se abbastanza persone cambiano idea su di esso, allora alla fine la legge potrebbe cambiare. Non è quello di far sentire le persone colpevoli, ma di far capire loro quello che stanno facendo o ciò per cui stanno sostenendo.

Questo perché molte persone che dicono di sostenere l'aborto su richiesta non pensano a cosa sia realmente l'aborto. Ascoltano parole sulla salute delle donne, i diritti riproduttivi e altri rifiuti che non hanno nulla a che fare con la vera domanda in mano e pensano "sì, ho bisogno di essere a favore di ciò". La vera domanda è "che cosa è il non nato? ? "Non pensano all'aborto che uccide un essere umano non ancora nato, e probabilmente non hanno idea di quanto sia violento. Pensano che sia più come estrarre un blob di carne, un po 'come avere la tua appendice.

L'aborto uccide un essere umano che è semplicemente in uno stadio precedente di sviluppo, proprio come un bambino di due giorni, un bambino e un adolescente sono esseri umani in uno stadio precedente di sviluppo. Se la maggior parte delle persone ha visto che aspetto ha un essere umano non nato prima che sia abortito, potrebbe cambiare idea. Se vedessero la procedura, dove il cranio è schiacciato e le membra strappate, probabilmente non sosterrebbero più l'aborto su richiesta.

Rooma Ambra

Anima errante
Risposta 28 giu 2017 · L'autore ha 132 risposte e 487.5k viste di risposta

Come vittima dell'aborto forzato, sono molto consapevole delle sue conseguenze negative per l'intera vita. Dovrebbe essere la scelta delle donne se vuole abortire o meno, non forzata dal suo fidanzato o marito e dalle leggi.

Le persone che protestano contro di esso possono avere ragioni variabili. Alcuni devono averlo sperimentato in prima persona o credenze religiose. Alcune persone pensano che sia un omicidio. Ma in alcuni casi è necessario abortire invece di minacciare la vita delle donne.

Tribunali, proteste, legge costituzionale degli Stati Uniti, Corte suprema degli Stati Uniti, aborto

Letture Consigliate