L'aborto è una violazione dei diritti del 4 ° Emendamento per il giusto processo per i non nati?

Bob Geier, cattolico da 52 anni, scuole cattoliche, ex seminarista

Un "diritto" all'aborto implicherebbe la possibilità di reclutare medici per eseguire gli aborti su richiesta. Se, ad esempio, esistesse un diritto universale all'aborto, presumibilmente alcuni medici sarebbero costretti a lavorare in zone remote o pericolose per servire le donne che avevano il "diritto" all'aborto. Nei paesi in cui la comunità medica si oppone all'aborto per motivi morali, ciò implicherebbe costringere i medici a praticare aborti contro la loro volontà.

Nei paesi liberi ciò non accade, i paesi con qualcosa come la politica del figlio unico in Cina probabilmente fanno i dottori coscritti e li costringono a lavorare in vari campi, compresa la fornitura di aborti.

È una domanda diversa chiedersi se un vettore di assicurazione o un programma di sanità pubblica dovrebbero offrire l'aborto come opzione di assistenza sanitaria, il che è abbastanza comune in molti paesi e in molti piani assicurativi privati. È una scelta su cosa pagare nella copertura sanitaria, e in generale l'aborto è una procedura medica relativamente poco costosa, anzi, è notevolmente meno costoso rispetto ad altri tempi di assistenza pre- e post-natale, specialmente se ci sono complicazioni. Di conseguenza, gli assicuratori orientati al profitto o i governi che controllano i costi possono incentivare o incoraggiare l'aborto piuttosto che portare un bambino a termine che richiede cure mediche aggiuntive.

La moralità di ciò è lasciata come esercizio per il lettore.

Scott Welch, Ognuno ha una storia che non conosci.
Risposta scritta il 9 luglio 2018 · Autore ha 7.8k risposte e 21.9m viste di risposta

In Canada, le donne sono persone e le persone hanno diritto a un trattamento appropriato dal punto di vista medico.

Quando una donna e il suo (i) medico (i) decidono che il trattamento appropriato è un aborto, ha quindi diritto all'aborto.

È piuttosto semplice, davvero.

Jay Chappie, Bibliofilo, dipendente da libro impenitente.
Risposta scritta il 10 luglio 2018 · L'autore ha le risposte 5.3k e le viste di risposta 2.4m

In quale situazione, se esiste, una donna ha diritto all'aborto?

Qualsiasi situazione in cui lei vuole uno.

Mi piacerebbe che non ci fosse mai bisogno per una donna di prendere in considerazione l'aborto, nessuna gravidanze indesiderate, accesso al 100% a tutte le nascite, educazione sessuale e riproduttiva completa a partire dai 13 anni per tutti, nessun incesto, nessuna molestia, niente stupro, niente fregature alla ragazza ubriaca.

Ma niente di tutto ciò può essere contato.

Scott Young, Specialista di messa in servizio a Edmonton, Alberta, Canada.
Risposta scritta 9 luglio 2018 · L'autore ha 4,3k di risposte e 4,6 milioni di visualizzazioni

In quale situazione, se esiste, una donna ha diritto all'aborto?

In Canada esiste un unico criterio per avere il diritto di abortire.

La donna deve essere incinta.

Tutti gli altri parametri sono decisi tra la donna e il suo medico.

Le donne che non sono incinte non sono autorizzate ad abortire, che sarebbe medicalmente inappropriato.

Corwin Drake
Risposta scritta il 9 luglio 2018 · L'autore ha 753 risposte e 158.3k viste di risposta

Ogni e qualsiasi. Come uomo, non è un problema che posso dire è il mio problema.

E se la lagnanza nei confronti di "omicidio" è il motivo per limitarli? Tecnicamente, ho macellato terribilmente milioni di bambini, soprattutto (e ogni giorno) da adolescente, a causa di tutto, dai pantaloni attillati a un pomeriggio noioso e ad Internet.

Donne, fai quello che ti piace con uno o due bambini alla volta. Ho ucciso probabilmente 6 milioni di loro prima di partire per lavoro. Vai al mio livello.

Louise Sackville
Risposta scritta 9 luglio 2018 · L'autore ha 8,3k di risposte e 1,3 milioni di visualizzazioni

Sono così favorevole alla politica canadese su questo tema, che è che una donna ha il diritto alla privacy medica e se vuole abortire, quella decisione è solo tra lei e il suo medico. Periodo.

Samantha Tindall-Paulos, Cheerleader, Team Human
Risposta scritta 9 luglio 2018 · L'autore ha 1,7k di risposte e 2,7m di visualizzazioni di risposta

Ciao amico.

Non mi piace pensare in termini di diritti, ma mi piegherò un po 'e userò la parola a tuo vantaggio. Ha il diritto all'aborto finché la sofferenza nel mondo associata all'aborto non supererebbe la sofferenza nel mondo associata alla liberazione del bambino.

Sforzati di diminuire la sofferenza nel mondo; cercare di aumentare la prosperità nel mondo. È così che sistemeremo questo posto.

Vai Umani!

Jean Keegan, Redattore e redattore tecnico
Risposta scritta il 10 luglio 2018 · L'autore ha 907 risposte e 169k viste di risposta

In quale situazione, se esiste, una donna ha diritto all'aborto?

In ogni situazione, dal momento che ha il diritto all'autonomia fisica e alla privacy.

Aborto, domanda che contiene ipotesi

Letture Consigliate