Fegato lacerato

Fegato lacerato

---

Come tutti sappiamo, il fegato è l'organo principale responsabile dello svolgimento di determinate attività vitali nel corpo. Per citarne alcuni, secerne il succo di bile, produce amminoacidi e urea, filtra il sangue e regola il livello di glucosio nel sangue. Queste molteplici funzioni del fegato, così come la sua posizione, lo rendono suscettibile agli infortuni e alle malattie del fegato. Molte persone ogni anno cercano assistenza medica sempre a causa di lesioni epatiche. Secondo i medici, è il secondo organo con ferite addominali più frequenti, che a volte può portare a un'emorragia o lacerazione. Il trattamento appropriato viene eseguito a seconda della gravità delle lacerazioni del fegato.

Cause e sintomi

Una delle cause più comuni di fegato lacerato è una lesione accidentale. La rottura o il danneggiamento dei nervi che proteggono il fegato è molto comune nelle attività sportive estreme, negli incidenti automobilistici e in altri incidenti con veicoli a motore, il che a sua volta causa lacerazione del trauma contusivo. Un'altra causa di lacerazioni epatiche è il trauma penetrante nel fegato con uno strumento appuntito o penetrante. La classificazione della lacerazione epatica viene effettuata per classificare il livello di gravità, che può variare da uno a sei. Epatica lacerazione grado I è mite, mentre quelle di grado VI indica una condizione molto grave.

Un fegato lacerato è caratterizzato da una lacrima nell'organo fegato, che a sua volta porta al sanguinamento. I sintomi manifestati dalla lacerazione del fegato dipendono totalmente dalla gravità della lesione. Alcuni dei sintomi associati causano disagio alla spalla, dolore all'ipocondrio destro, dolore e rigidità nella zona addominale (specialmente sul lato destro). Se c'è sanguinamento eccessivo, poi il fegato malattia lacerato può portare a sintomi di shock.

diagnosi e trattamento

Per ottenere opportuni trattamenti fegato lacerate, la diagnosi corretta deve essere eseguita da un medico qualificato. Una TC (tomografia computerizzata) è più comunemente utilizzata per l'identificazione di una lacerazione epatica. Altri metodi diagnostici per confermare la lacerazione del fegato includono la risonanza magnetica (MRI) e gli ultrasuoni nella valutazione del trauma focale (FAST). Il medico può anche effettuare esami del sangue, test di enzimi epatici e test di funzionalità epatica per determinare la gravità di lacerazione fegato.

A seconda dei risultati del fegato lacerato diagnostico, il medico presta attenzione ai livelli di emoglobina e l'ematocrito del sangue del paziente a intervalli regolari (può essere dopo ogni sei o dodici ore). In generale, il trattamento immediato non viene eseguito per casi lievi di lacerazioni del fegato. Piuttosto, il paziente viene tenuto sotto controllo medico per almeno 2 - 3 giorni per rilevare eventuali segni di miglioramento. Tuttavia, contrariamente a ciò, una grande lacerazione epatica dovrebbe essere trattata il più presto possibile. Dopo aver esaminato lo stato generale di salute del paziente, il medico esegue la procedura chirurgica (laparotomia) per la guarigione del danno epatico. trattamento delle lesioni di fegato metodo chirurgico è necessario, se successiva diminuzione dell'emoglobina e dell'ematocrito.

Nei casi di fegato lacerato, è stato trovato emorragia non si verifica in più di 80 per cento dei pazienti. Questo indica che le alte probabilità di recupero del corpo sono alte. Pertanto, si conclude che i metodi diagnostici sofisticati dovrebbero essere utilizzati prima di sottoporsi a un intervento chirurgico. Dopo l'intervento, il paziente deve riposare assoluto nel letto. Il paziente deve astenersi da attività fisiche rigorose per circa 3 - 4 mesi e consultare il medico. Il medico può prescrivere ai pazienti cambiamenti nelle abitudini di vita come la dieta e le routine quotidiane per una rapida guarigione delle lesioni epatiche. Inoltre, le visite di controllo sono obbligatorie per verificare l'avanzamento del recupero del fegato.