Gli effetti a lungo termine dopo la rimozione della cistifellea

La cistifellea è un piccolo organo situato nella cavità addominale, appena sotto il fegato. Aiuta nel processo di digestione. La formazione di calcoli biliari e il funzionamento anormale della cistifellea sono i disturbi più comuni associati a questo organo. Se queste condizioni sono gravi e non possono essere trattate, il medico consiglia spesso ai pazienti di sottoporsi ad intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea. Tuttavia, ci sono alcuni effetti a breve e lungo termine ad esso associati. Diamo uno sguardo a chirurgia della cistifellea e gli effetti della rimozione della colecisti in dettaglio.

Perché la cistifellea viene rimosso?

Le rocce dure e cristalline formate nella cistifellea, Sono conosciuti come calcoli biliari. Avere calcoli biliari è una condizione dolorosa perché può causare dolore all'addome, specialmente dopo un pasto ricco di grassi, insieme a febbre, nausea, vomito e indigestione. Pertanto, l'eliminazione dei calcoli biliari rapidamente, è molto essenziale. In casi minori, le pietre possono essere rimosse con l'aiuto di farmaci. Tuttavia, nei casi più gravi, se le pietre hanno danneggiato la cistifellea, i medici consigliano ai pazienti di sottoporsi alla rimozione della cistifellea. Va tenuto presente che la rimozione della cistifellea può essere facilmente adattata dal corpo. In secondo luogo, poiché l'unica funzione dell'organo è quella di aiutare la digestione, il corpo può far fronte all'eliminazione di questo organo. Tuttavia, ci sono potenziali effetti collaterali della rimozione della cistifellea. Diamo un'occhiata a questi.

Quali sono gli effetti della rimozione della colecisti?

colecistectomia laparoscopica e la chirurgia aperta (laparotomia) sono i due diversi metodi chirurgici per la rimozione della colecisti biliare. Quando si discute degli effetti collaterali a breve termine della rimozione della cistifellea, si deve tenere conto del fatto che la persona avverte debolezza e affaticamento subito dopo l'intervento. Pertanto, si dovrebbe astenersi da qualsiasi lavoro o lavoro faticoso dopo questo intervento chirurgico. In secondo luogo, simile a qualsiasi altro intervento chirurgico, c'è il rischio di un'infezione. Tuttavia, le infezioni sono rare e possono essere trattate immediatamente.

Una lesione ai dotti biliari, che può verificarsi a causa di un intervento chirurgico, può portare ad alcuni effetti collaterali. I condotti di scarico sono chiusi e quindi non c'è fuoriuscita di bile dal tratto digestivo. La bile mantiene una perdita o un gocciolamento continuo. Questo può portare a dolore e infiammazione a lungo termine. In secondo luogo, c'è un aumentato rischio di infezioni a causa della perdita di bile. Potrebbe essere necessario un altro intervento chirurgico per trattare i dotti biliari feriti. Tuttavia, a causa di metodi chirurgici avanzati, ci sono meno possibilità di lesioni ai dotti biliari in questi giorni.

Un altro effetto negativo o effetto collaterale, è anche causato a causa della bile prodotta nel fegato. In casi normali, la bile prodotta dal fegato viene immagazzinata nella cistifellea e quindi trasportata nell'intestino tenue. Ora, se la cistifellea viene rimossa, la bile viene trasportata direttamente dal fegato all'intestino tenue. E siccome la bile viene prodotta, viene inviata agli intestini. Questo può causare frequenti movimenti intestinali che portano alla diarrea. Pertanto, le persone che hanno rimosso la cistifellea possono sperimentare frequenti movimenti intestinali e persino diarrea.

Un altro effetto collaterale include dolore addominale o infezioni che si verificano a causa di pietre perse. A volte, durante l'intervento chirurgico, quando si eliminano tutte le pietre, il medico può passare uno o due calcoli. Queste pietre possono rimanere intrappolate nei dotti biliari causando infezioni. Tuttavia, un secondo intervento chirurgico può aiutare nel trattamento e nella correzione di questa condizione.

Anche se ci sono possibili effetti collaterali a breve e lungo termine, che sono piuttosto rari. Tuttavia, al fine di evitare ulteriori complicazioni, si consiglia di consultare un medico, se si osservano sintomi come il dolore dopo l'intervento chirurgico. Questi possono essere trattati con l'aiuto di farmaci o altri interventi chirurgici. Stai attento!