5,8% Dei ragazzi sono stati vittime di bullismo nelle reti di

5,8% del adolescenti tra i 12 e 16 anni ha sofferto un po 'di molestie una volta attraverso la social networking Mentre l'1,8% soffre relativamente frequente, secondo uno studio pubblicato di recente Save the Children in collaborazione con il Università Autonoma di Madrid A queste età, d'accordo esperti del 64 ° Congresso della Associazione Spagnola di Pediatria (AEP) E 'quando i bambini iniziano ad interagire nelle reti sociali senza la supervisione dei genitori, e se non hai ricevuto una corretta educazione nell'uso delle nuove tecnologie, sono più esposti ai pericoli come cyberbullismo, sexting e governare.

Anche se i genitori non sono nativi digitali, si tratta di educare i bambini a valori come il rispetto per gli altri e proprio e la dignità altrui o empatia, applicato in questo caso digitale

ambiente.

L'attuale generazione di adulti non è formata da nativi digitali, tuttavia, e come spiegato dal Dr. Maria Angustias Ruiz Salmerón, pediatra Unità Adolescent Medicine a La Paz ed esperto in nuove tecnologie AEP Si è educare Bambini valori quali rispetto dell'altro e propria e altri dignità o empatia, applicato in questo caso l'ambiente digitale.

L'esperto ha sottolineato l'importanza di frenare situazione bullismo come inizia e denunciare, e offre consulenza per rispondere alle provocazioni, per catturare messaggi e immagini che insultano e denunciare affrontato con la piattaforma digitale utilizzando il molestatore , eliminándole o il blocco in tutti i profili sociali.

Successivamente dovrebbe avvertire la scuola delle attività del l'aggressore e anche presentare denuncia alla stazione di polizia, perché, come notato Esther Aren, Delegato Provinciale per la partecipazione dei cittadini di Madrid, anche se lo stalker è sotto i 14 anni e la loro condotta ai impunito penalmente, essere a conoscenza di 'fedina penale' individuo se recidivi.

Entrambi gli esperti consigliano ai genitori di insegnare ai loro figli l'uso delle nuove tecnologie da cinque o sei anni, la navigazione Internet con loro e spiegare il funzionamento degli strumenti e dei social network, così come i rischi di Internet per i bambini e gli adolescenti. Quando il bambino comincia a chiedere maggiore autonomia che dovrebbe offrire la fiducia di consultare eventuali dubbi o problemi che possono sorgere.

Aren Esther ha ricordato che qualsiasi adulto-essere genitore, insegnante, pediatra, eccetera custode viene a conoscenza che un bambino riceve messaggi che possono costituire molestie, ha l'obbligo di informare la polizia o Guardia Civil, per spostare il l'accusa. E per prevenire le molestie nei social network spiega che prima dobbiamo informare i genitori e figli sui rischi e benefici di tali reti, e sui primi segni che possono allertare il bambino soffre cyberbullismo, come la tristezza, l'introversione, apatia, scarso rendimento scolastico ...