L'esposizione prenatale alla caffeina danneggia il cervello

L'esposizione prenatale alla caffeina danneggia il cervello

---

Se l'assunzione di La caffeina durante la gravidanza è superiore a 300 mg al giorno equivalente di tre o quattro tazas- -Il raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), colpisce il peso del bambino alla nascita e ha anche conseguenze negative sullo sviluppo del cervello, causando un peggioramento cognitivo che rimarrà durante l'età adulta.

Precedenti studi hanno trovato questo rapporto, ma senza rivelare il meccanismo con cui si è verificato. un gruppo di scienziati internazionali ha ora condotto uno studio nei topi di laboratorio, che ha individuato la molecola di A2A - recettore - come la chiave primaria di questo processo.

Questa molecola, che svolge un ruolo importante nello sviluppo del cervello dei bambini, preciso migrare ad alcune regioni del cervello per svolgere la sua funzione. Secondo i risultati dello studio L'adenosina antagonista del recettore Alter fetale del cervello tra cui lo sviluppo di caffeina nei topi Caffeina provoca la migrazione di A2A in un rallentamento.

l'esposizione prenatale alla caffeina nei topi ha causato squilibri metabolici che hanno portato ad un intenso

iperattività cerebrale.

I ricercatori hanno scoperto che l'esposizione prenatale alla caffeina nei topi ha causato squilibri metabolici che hanno portato ad un intenso iperattività cerebrale, che potrebbe essere dietro l'aumento dei casi di disturbo da deficit di attenzione e iperattività, tra gli altri.

Secondo questi scienziati gli effetti della caffeina sullo sviluppo cognitivo del feto potrebbe essere paragonato a quelli di sostanze tossiche come la nicotina, l'alcol o cannabis, e l'impatto potrebbe variare da ritardo nello sviluppo del cervello e più basso quoziente intellettivo, a un aumento del rischio per i disturbi mentali.

Gli autori dello studio, anche se ammettono che gli studi per verificare se gli effetti nocivi di caffeina si verificano anche negli esseri umani, essi consigliano che in stato di gravidanza consumano fino a 200 mg di caffeina, un limite inferiore, anche raccomandato dall'OMS sono necessari.