Effetti collaterali broncodilatatore

I broncodilatatori sono farmaci che vengono utilizzati principalmente per il trattamento dell'asma. Le vie aeree che trasferiscono l'aria ai polmoni sono chiamate "bronchi". Questi passaggi sono ulteriormente suddivisi in piccoli tubi chiamati "bronchioli". I broncodilatatori possono aiutare ad aprire i bronchi e i bronchioli, il che aumenta il flusso di aria nei polmoni. L'uso di una resistenza broncodilatatore diminuisce vie aeree e quindi facilita la respirazione ostruita.

Tipi di broncodilatatori e usi

Beta-agonisti, anticolinergici e teofillina, sono i tre tipi principali di broncodilatatori. Sono ingeriti sotto forma di compresse o liquidi, iniettati o inalati. Poiché questi farmaci aiutano ad aprire i bronchi, l'aria può facilmente fluire attraverso i polmoni. La maggior parte delle persone preferisce inalare beta-agonisti e anticolinergici. I broncodilatatori a breve durata d'azione forniscono un rapido sollievo ai pazienti asmatici. Una persona che soffre spesso di attacchi d'asma può usare nebulizzatori per l'asma. I broncodilatatori a lunga durata d'azione aiutano a gestire e controllare i sintomi dell'asma per molte ore alla volta. Alcuni di essi sono noti per il loro effetto immediato, mentre altri possono impiegare circa 30 - 45 minuti per iniziare a lavorare. Il suo effetto può durare più di 12 ore. Quando l'aria si muove liberamente all'interno dei bronchi e dei bronchioli, libera il muco dai polmoni. Rende più facile tossire il muco, una volta che inizia a muoversi liberamente. Alcuni broncodilatatori e anticolinergici sono usati per il trattamento della BPCO (malattia causata dal fumo eccessivo) nei pronto soccorso. Alcuni broncodilatatori come la teofillina hanno proprietà antiinfiammatorie lievi e aiutano a ridurre l'infiammazione dei polmoni. Gli effetti avversi dei broncodilatatori sono solitamente percepiti dopo il consumo di una quantità elevata di farmaci.

Broncodilatatori. Effetti collaterali del farmaco

Sebbene i broncodilatatori siano usati per trattare problemi respiratori, un uso eccessivo può portare a effetti collaterali potenzialmente letali. Gli effetti collaterali di salbutamolo inalatore includono rash, orticaria, prurito, visione offuscata, diarrea, mal di stomaco, indigestione, nausea, cefalea, costipazione, veloce o battito cardiaco irregolare, dolore toracico, senso di costrizione toracica, eccetera Anche gli effetti collaterali della teofillina sono simili. L'uso eccessivo di teofillina può causare dolori muscolari, dolori allo stomaco, crampi muscolari, affaticamento e nervosismo. Una gola secca è uno degli effetti collaterali più comuni di Atrovent. Il contatto con il farmaco può portare a sensazione di bruciore agli occhi e può causare problemi di visione per un breve periodo di tempo.

Alcuni degli effetti collaterali più comuni di broncodilatatori includono irritazione della gola, vertigini, sensazione di vertigini, bruciore di stomaco lieve, difficoltà di respirazione, perdita di appetito, alterazione della sensazione gustativa, agitazione, ansia, nervosismo, tremori e sudorazione. A volte, questi effetti collaterali si notano all'inizio, quando la persona inizia ad usare i broncodilatatori. Ma quando il corpo si adatta a questi farmaci, gli effetti collaterali diminuiscono e alla fine scompaiono. I farmaci β2-agonisti a lunga durata d'azione (ad es. Salmeterolo e formoterolo) vengono assunti due volte al giorno con un farmaco antinfiammatorio (inalatorio o orale). I broncodilatatori possono aumentare il rischio di morte se assunti regolarmente senza steroidi. Alcuni broncodilatatori interferiscono con i farmaci di routine, il che porta a vari effetti collaterali.

I pazienti asmatici dovrebbero evitare di fumare sigarette quanto fumo di altra natura. Altrimenti, i farmaci non saranno di alcuna utilità. I broncodilatatori orali hanno più effetti collaterali degli inalatori di asma perché contengono dosi più elevate. I broncodilatatori orali devono essere presenti nel flusso sanguigno per raggiungere i polmoni. Pertanto, le probabilità che ciò determini determinati effetti collaterali sono più elevate, poiché lo stesso sangue viene trasferito a ciascuno degli organi. Ma broncodilatatori ottenuti da asma inalatori sono trasferiti direttamente alle vie aeree dei polmoni, e quindi avere meno effetti collaterali.

effetti collaterali di broncodilatatori possono variare secondo il tipo di broncodilatatore utilizzato e stato generale di salute della persona. Gli effetti collaterali di questi farmaci possono variare a seconda della quantità di farmaco che viene assunto o inalato. L'uso eccessivo di broncodilatatori a breve durata d'azione, in qualsiasi forma, indica asma cronica incontrollata. L'uso eccessivo di questi farmaci indica che la persona ha bisogno di un trattamento più aggressivo. Se hai bisogno di usare i broncodilatatori più frequentemente, dovresti consultare immediatamente il medico.