Abbandono nell'infanzia colpisce la salute del cervello

Il Bambini che sono abbandonato e cresciuto nelle istituzioni possono sperimentare alterazioni nello sviluppo di cervello e il comportamento associato, secondo un nuovo studio che è stato effettuato con i piccoli che sono stati abbandonati in Romania, e in cui è stato osservato un impoverimento delle loro competenze emotive, sociali, linguistici e cognitivi mentre vivono in istituti, a confronto con residente in qualità affidamento o con le loro famiglie biologiche.

I ricercatori hanno analizzato l'integrità della sostanza bianca del cervello dei bambini che hanno partecipato al Intervento precoce Progetto Bucarest dal 2000 ad oggi. 136 bambini di due anni di età che avevano trascorso più di mezzo le loro vite istituzionalizzati sono stati assegnati in modo casuale a continuare in centro o andare a vivere in una casa adottiva. lo sviluppo dei bambini che erano stati abbandonati con quelli che erano cresciuti in casa con vengono anche confrontati loro famiglie biologiche.

Lo studio ha trovato che i bambini che vivono in istituti fin dalla tenera età ha avuto un impoverimento della loro emotivo, sociale, linguaggio e cognitive

competenze.

Le valutazioni sono state fatte piccole a 30, 42 e 54 mesi e ad 8 e 12 anni. Così ha scoperto che vi erano associazioni significative tra abbandono nella prima infanzia e l'integrità microstrutturale del corpo calloso del cervello, e che il ritmo dei bambini precedentemente nuclei familiari che sono stati dispensati migliore cura ha portato alla sostanza bianca normale istituzionalizzato avuto ulteriore sviluppo.

Gli autori dello studio hanno spiegato che i risultati del loro lavoro supportano la crescente evidenza che trascuratezza in età precoce influenza negativamente l'integrità strutturale della materia bianca nel cervello, e che l'intervento precoce può promuovere il recupero a lungo termine aree danneggiate.