Le chiavi devono sapere come gestire un colloquio di lavoro

Le chiavi devono sapere come gestire un colloquio di lavoro

---
la colloquio di lavoro Si tratta di una situazione di valutazione in cui praticamente in una partendo Abbiamo giocato o continuare a essere scelto nel processo di selezione di un usare determinata. Alcune persone soffrono alcuni livelli di ansia così in alto in questo tipo di situazioni che tendono a evitarli, o presentati solo a coloro che sentono di poter facilmente permettersi, perché mirano a riempire le posizioni di lavoro meno competenti di quelli che potrebbe giocare per la loro qualifica professionale. Questo è solo un esempio di come non sapendo agire correttamente in un colloquio di lavoro può essere di grande limitarsi nel lavoro e può saltare tali limitazioni anche personali, diminuendo i livelli di autostima.

L'acquisizione di specifiche per affrontare questo tipo di circostanze e competenze in grado di rilevare ciò che i nostri punti di forza e di debolezza, sarà fondamentale per avere successo in esso. Se volete sapere cosa sono e come padroneggiare loro di avere più possibilità di essere assunto, continuate a leggere ...

I fattori che interferiscono in un colloquio di lavoro

Noi agiamo in un colloquio di lavoro è il risultato dell'interazione di alcuni tratti della personalità e esperienze precedenti e di apprendimento. , Tra i quali si distingue non solo come si è passati a noi (esperienze di noi stessi), ma anche quello che abbiamo osservato in altri, o ci hanno raccontato (apprendimento attraverso l'osservazione).L'elenco dei due gruppi di fattori è inavvicinabile in un articolo come questo, quindi parleremo qui di una variabile, risultante dalla combinazione di due gruppi di fattori di cui sopra (tratti di personalità e di esperienza precedente), di cui l'ignoranza e mancanza di controllo è responsabile per il fallimento di un gran numero di colloqui di lavoro.

Ci riferiamo alla valutazione ansia valutazione Ansia significa sperimentare alti livelli di ansia in situazioni in cui la persona viene valutata (colloquio di lavoro, sostenere gli esami, parlare in pubblico, ecc), e il timore che questa valutazione conseguenze negative derivanti (per esempio, non essere selezionato in un lavoro). Questo fatto rende la persona affronta il colloquio di lavoro su tali alti livelli di ansia che interferiscono con le loro prestazioni (es rimanendo vuoto, senza evidenziandone i pregi, subire alterazioni in discorso o fare movimenti scomodi, etc.) o che evitano (per esempio, si trova di fronte solo interviste per le posizioni di livello di occupazione inferiore al quale si potrebbe optare per la formazione o esperienza o, in casi estremi, anche andare al colloquio).

Il caratteristiche di personalità che aumentano la probabilità di sviluppare questo problema è il tratto di ansia elevata (la tendenza a interpretare le situazioni come una minaccia) e tra situazioni esperienziali che la valutazione ansia favoriscono trovati esperienze precedenti (con esperienza o contati) di cui sono stati ricavati importante (ad esempio, la critica, la mancanza di accettazione) conseguenze negative quando la persona ha dovuto affrontare una valutazione.

E 'importante notare che la valutazione ansia è assolutamente normale e sano, per così appare in misura maggiore o minore a tutti quando ci troviamo ad affrontare situazioni in cui saranno valutati, come ad esempio un colloquio di lavoro.Questa risposta ansia naturale ci aiuta. lanciare le risorse per affrontare il colloquio di successo (Eg essere a conoscenza di espressioni facciali degli altri in termini di ciò che saremo, salvare moduli, essere più attenti, ecc). Il problema sorge quando la sua intensità interferisce con le nostre prestazioni durante l'intervista, o in combinazione con un altro tipo di ansia che si manifesta in situazioni sociali, come l'ansia interpersonale (sensazione di ansia eccessiva quando si parla faccia a faccia con una persona , una situazione molto comune nel colloquio di lavoro).

Infine, ci sono altri fattori come la bassa autostima (associato con l'insicurezza in noi stessi) e la mancanza di assertività (capacità di esprimere la nostra opinione e di diritti personali rispettando le opinioni ei diritti degli altri) che sono altre grandi pietre sul modo in cui possiamo trovare il tempo per affrontare un colloquio di lavoro, e dove alti livelli di ansia di valutazione hanno notevolmente favorito la sua genesi e la manutenzione.