La luce o nullo rinfreschi triplicare il rischio di demenza e ictus

Le autorità sanitarie hanno messo in guardia molte volte di rischio di bibite zuccherate portare allo sviluppo di L'obesità diabete e malattie cardiovascolari Ora uno studio condotto da ricercatori della Boston University e pubblicato sulla rivista Stroke avverte anche che la Il consumo regolare di succhi di frutta, bevande e rinfreschi edulcorato Un'alternativa per chi desidera fuggire scommesse zucchero e scegliete bevande 'zero' o 'luce' aumenta anche le probabilità di avere ictus e La demenza

Il consumo di una bevanda 'luce' o 'zero' triplice aumento ogni giorno le probabilità di avere un ictus o la malattia di Alzheimer, rispetto a coloro che consumano solo una settimana

Per i risultati dello studio i ricercatori americani hanno seguito per un decennio a quasi 2.900 pazienti, all'inizio delle indagini sono stati oltre 44 anni per valutare l' relazione tra il consumo di soft drink e ictus Nel frattempo, altri 1.500 partecipanti più di 60 sono stati seguiti per dieci anni per valutare l'incidenza di demenza in loro.

Al termine dei ricercatori di valutazione hanno contato 97 casi di ictus (82 delle quali ictus ischemico) e 81 casi di demenza (63 dei quali Alzheimer ), Figure che, dopo aver effettuato le necessarie modifiche, permettere loro di sostengono che il consumo regolare di bevande edulcorato notevolmente aumenta il rischio di ictus o demenza.

Gli scienziati hanno inoltre valutato il consumo di soft 'luce' o 'zero' Che molti resort come alternativa "sana" per tradizione. Tuttavia, queste bevande sono stati anche associati nello studio, con un aumento del rischio di ictus e la demenza, particolarmente importante tra le persone che li usano tutti i giorni. Non a caso, bere un drink 'luce' o 'zero' al giorno moltiplicato tre possibilità di ottenere UNN ictus o malattia di Alzheimer rispetto a coloro che mangiavano solo una settimana.

Le bevande analcoliche anche alterare la memoria

Fino ad oggi, l'assunzione frequente di bevande analcoliche è stato associato a problemi di cuore più elevati e le difficoltà nel mantenere la linea di consumatori, ma questa nuova ricerca collega anche il consumo di bevande zuccherate con il cervello. Così, secondo lo studio, maggiore assunzione di bevande zuccherate, oltre alle malattie già citate, è anche associato ad una minore volume cerebrale totale E con più povere prestazioni nei test di Memoria Episodica

Gli autori dello studio ulteriori indagini ritenute necessarie per dimostrare i risultati, e per studiare i meccanismi alla base delle associazioni segnalato come patologie comunemente associati con il consumo di bevande analcoliche (ipertensione, diabete o malattie cardiovascolari) non avrebbero spiegare la sviluppo di ictus o demenza.

Letture Consigliate