I bambini prematuri hanno bisogno di più vitamina D

7 maggio 2013 - I bambini prematuri sono a rischio di una troppo bassi livelli di vitamina D, quindi potrebbe essere necessario ingerire 800 UI (Unità Internazionali) di questo nutriente ogni giorno in modo che le ossa a svilupparsi correttamente, come dati evidenziato da uno studio recentemente presentato a Washington in occasione della riunione annuale della Academy of Pediatric Societies.

Finora, le organizzazioni mediche raccomandato somministrate a neonati pretermine una quantità giornaliera di vitamina D da 400 a 1000 UI. Data questa mancanza di consenso, un gruppo di scienziati del All India Institute of Medical Sciences di New Delhi in India, ha deciso di indagare sulla questione.

Lo studio ha incluso 96 bambini sono nati tra le settimane 28 e 34 di gestazione, e venivano alimentati da allattamento al seno è stato incluso. livelli di vitamina D sono stati determinati con sangue e un gruppo è stato somministrato 800 IU di vitamina D3, mentre l'altro gruppo ha ricevuto solo 400 IU.

La prevalenza di insufficienza di vitamina D è stata ridotta al 12% nei bambini che avevano assunto integratori 800UI giorno in cui si sono incontrati tre mesi

I ricercatori hanno poi testato se ci fosse una differenza nella prevalenza di Insufficienza di vitamina D (VDI) a 40 settimane ed a tre mesi di età tra i due gruppi, e anche accertato che le neonati che erano stati somministrati il ​​supplemento di 800 UI di vitamina avevano livelli troppo elevati.

Essi quindi notato che la VDI, che era comune in entrambi i gruppi prima di iniziare a prendere integratori vitaminici, è stato ridotto al 43% nel gruppo 800UI a 40 settimane, rispetto al 38% del gruppo 400IU, mentre quando i bambini hanno raggiunto tre mesi di età, la prevalenza di VDI a quelli che assumevano 800UI giorno era il 12%, contro il 35% di 400 UI di gruppo.

I dati così confermano che nei neonati prematuri con alti tassi di insufficienza di vitamina D, 800UI apporto di vitamina D3 al giorno riduce significativamente questo deterioramento a tre mesi di età. Tuttavia, gli autori dello studio sottolineano che per evitare gli eccessi che possono causare scarso appetito, diminuzione del tono muscolare, la stipsi e irritabilità, tra gli altri trastornos- sarebbe opportuno monitorare i livelli che raggiungono i bambini che sono dati integratori, e rendere più ampia e con una più lunga studi di follow-up.

Letture Consigliate