La matematica, al servizio della cardiologia e contro arteriosa ostruzione.

Guarda (Portogallo) / EFE / Carlos García Giovedi 2017/01/26

Un gruppo di matematici portoghese ha sviluppato un modello che simula il rilascio del farmaco della "stent" di nuova generazione per il controllo delle arterie non sporcarsi con il tempo

Altre notizie

  • Le malattie cardiovascolari causano il 47% dei decessi in Europa
  • Il 70% della popolazione soffre di aterosclerosi o indurimento delle arterie

L'obiettivo del lavoro svolto in quattro anni da ricercatori presso l'Università di Coimbra è quello di combattere l'effetto noto in medicina come "restenosi".

Questo è il bloccaggio o chiusura di un'arteria dopo angioplastica pratica, che è il ripristino di un vaso sanguigno di ri-circolare il sangue normalmente.

In generale, l'angioplastica comporta il posizionamento di che, come una molla, grande arteria "stent".

Il "stent"

L'evoluzione di tali protesi negli ultimi anni permette farmaco può essere rivestito vanno rilasciando il farmaco una volta posizionati.

Tuttavia, queste protesi, che sono metallo, con velocità fino a 25% di "restenosi" a causa di eccessivo tessuto che cresce con loro una volta posizionati.

Con la droga rilascio di nuova generazione "stent", questo effetto è stato ridotto, anche se non eliminato, perché gli scienziati presso l'Università di Coimbra ha lanciato questa indagine per valutare diversi fattori che contribuiscono al declino di tale effetto sulle persone con problemi circolatori.

A seconda delle proprietà della protesi stessa, il tipo di rilascio del farmaco e la condizione del paziente causerà un maggiore o minore effetto "restenosi".

Nuovo modello matematico

Con il modello matematico creato dalla Università di Coimbra, cardiologi possono immettere i parametri che personalizzare il quadro clinico del paziente.

Da questa equazione matematica, il modello simula la distribuzione dei farmaci sul dopo l'impianto dei mesi "stent".

Egli simulare anche le caratteristiche della circolazione sanguigna nella zona in cui è stata fatta attuazione.

Secondo l'Università di Coimbra, questo "nuovo strumento è un importante supporto alle decisioni cliniche per definire strategie terapeutiche per prevenire il verificarsi di restenosi."

Uno dei ricercatori, José Augusto Ferreira, ha detto che il prossimo passo per completare questo modello matematico per il servizio di cardiologia creerà un nuovo algoritmo che si concentra sulla proliferazione di tessuto intorno all'impianto posizionato nell'arteria.

Lo strumento è stato sviluppato da un team del Centro di Matematica presso l'Università di Coimbra, formata da José Augusto Ferreira, María Paula Oliveira e Jahed Naghipoor, insieme con il direttore del centro universitario di cardiologia dell'ospedale, Lino Gonçalves.

"Il successo del lavoro svolto è stato possibile grazie alla costante stretta collaborazione interdisciplinare tra matematici e il team di cardiologi presso l'ospedale", ha detto Ferreira.

Il lavoro è stato pubblicato sulla rivista scientifica Mathematical Biosciences

Letture Consigliate