Cinque nuovi specialisti premiere premi ai migliori mir Canarias

Las Palmas / EFE Giovedi 2017/05/25

Cinque di recente formazione nei quattro ospedali universitari di specialisti Canarie hanno ricevuto oggi i premi alle migliori medici residenti nella loro promozione, un premio istituito dalla Fondazione Mapfre Guanarteme ogni anno a riconoscere nuovi talenti della Canarie Salute

Altre notizie

  • Rientro borse di studio per la formazione di nuovi canarini
  • talenti mediche. MIR: Cardiologia, la più richiesta dal top 10

I cinque MIR a sottoperformare palmares di questi premi, dotato di 2.000 euro ciascuno, sono stati selezionati da una giuria di esperti provenienti dai quattro principali ospedali pubblici nella comunità autonoma: Doctor Negrin e Insulare-Materno Infantil, sia Gran Canaria, e la Madonna di La Candelaria e Universitario de Canarias (HUC) di Tenerife.

Selezionati in questa prima edizione sono l'urologo Adrian Amador Robayna meglio MIR La Candelaria; Leon Cárdenes Aridane cardiologo, il dottor Negrin; Irene Latour dermatologo Maria Alvarez, il HUC; e chirurgo ortopedico Isidro Jimenez Javier Jimenez e oncologo Avinash Ramchandani Vaswani, che sono riusciti, disegnato, il premio per il miglior residente Insular materno-infantile.

Il presidente della Fondazione Mapfre Guanarteme, Ignacio Baeza, ha spiegato oggi alla cerimonia di questi riconoscimenti, con loro, l'organizzazione vuole fare un passo ulteriore nel suo impegno per il sistema pubblico sanitario delle Isole Canarie, che sostiene e finanziamenti linee di ricerca e attraverso due nuove borse di formazione per i medici al di fuori delle isole dotate di 60.000 euro ciascuno.

"In Mapfre Guanarteme credo che sia necessario diffondere le buone iniziative intraprese dalla società civile perché i buoni esempi diventano infette", ha detto Baeza.

Il direttore generale delle Risorse Umane del Ministero della Salute delle Isole Canarie, Antonia María Pérez, ha sottolineato i premi d'incoraggiamento come questo non rappresenta solo per i vincitori MIR, ma per i quattro ospedali di insegnamento delle isole, passando "rigorosa controlli "per mantenere l'accreditamento.

Perez ha ricordato che gli ospedali Canarie medici residenti cominciarono a formarsi all'interno del programma nazionale di MIR nel 1996, in una promozione che comprendeva allora 23 medici.

Due decenni più tardi, ha aggiunto, i quattro ospedali universitari in tutto l'arcipelago sono 1.043 residenti in formazione in 48 diverse specialità e, proprio quest'anno, concederà il titolo di specialista 269 di loro.

La testimonianza del MIR premiata

"Siamo tanti e stiamo lavorando bene. Non solo coloro che hanno ricevuto questo premio oggi. Ho detto che la gara è stata molto uniforme ", ha detto chirurgo ortopedico Isidro Jiménez, formata presso l'Ospedale Insular di Gran Canaria.

Da parte sua, l'oncologo Avinash Ramchandani anche l'Insular de Gran Canaria, ha sottolineato che questo premio rappresenta un orgoglio dopo anni di lavoro, ma ha anche sottolineato che in gran parte corrispondente collettivamente il loro reparto.

"Ho scelto di essere un oncologo, perché è una specialità in cui si accompagni il paziente. Si diventa quasi parte della vostra famiglia e arriva a conoscere tutti gli aspetti della persona. E 'per questo per quello che un medico fa ", ha detto il dottor Ramchandani.

Il nuovo Dermatologo Irene María Latour, l'HUC, ha sottolineato che il passaggio attraverso la MIR rappresenta per tutti i medici di quattro anni di duro lavoro.Nel tuo caso, si pensa si potrebbe avere valutato "la tesi di dottorato, un articolo o preoccupazione per cercare di migliorare, per ottenere le stesse risorse che è possibile trattare più pazienti."

La scelta al Doctor Negrin, Aridane Cárdenes, ha indicato che ha scelto di essere un cardiologo "perché è specialità molto grato che può aiutare le persone molto".

Dr. Cárdenes anche spiegato ciò che il suo immediato futuro, la stessa quota di quanti MIR in tutta la Spagna: lavorare per la salute oggi ha firmato, perché l'ospedale in cui si è formato in questo momento, non c'è posto.

Infine, l'urologo Adrián Amador, La Candelaria, ha sottolineato che gli anni della MIR rappresentano soprattutto "lo sforzo, anche se tutto è più facile se vi dedicate a quello che ti piace".

Letture Consigliate