La sclerosi multipla e l'arte, un modo perfetto per conoscere la malattia

MADRID / EFE / ROSA GALLARDO Mercoledì 24/05/2017

La sclerosi multipla colpisce più di due milioni e mezzo di persone in tutto il mondo ed è una malattia che oggi non è troppo noto. Un workshop ha riunito persone legate all'arte e questa condizione per dare visibilità e raccontare come, attraverso la sua diagnosi, ha cambiato la sua vita, ma non smise di lottare per i propri sogni rimangono artisti. Inoltre hanno partecipato il regista Marcel Barrena e attore Dani Rovira per presentare le loro esperienze dopo il film "100 metri"

Altre notizie

  • Visualizza la sclerosi multipla: "100 metri", arriva al cinema
  • La sclerosi multipla come compagno di vita

Cinque testimonianze relative al Sclerosi Multipla e Art Insieme a un neurologo specializzato nella malattia, hanno formato il secondo workshop di arte e innovazione "Vita e niente altro" Promosso da Roche e condotto da Helena Resano, presentatore della sesta News.

Il educazione alla salute attraverso l'arte Non è solo in grado di capire, ma di eccitare e la consapevolezza della situazione che stanno attraversando molte persone.

Artisti provenienti da diverse discipline, un giorno malato, dire loro come esso influenzato la loro vita personale e professionale e come che la diagnosi ha imparato a convivere con essa. Questo è il caso del ballerino Nella Madarro Attore Bruno Bergonzini e violinista Konstantin Chakarov

Altri personaggi noti come il regista del film 100 metri Marcel Barrera e attore Dani Rovira Non avere la malattia, ma l'hanno trasformata in alcune occasioni come elemento principale del suo lavoro o di carta, che raccontano la loro esperienza.

Il seminario hanno partecipato anche il dottor Marisa Martinez Gines Specializzata nella sclerosi multipla Ospedale Universitario Gregorio Marañón, che non solo ha contestualizzato la malattia, ma ha incoraggiato su tutti Neurologo. Medical progresso. contro di essa.

la sclerosi multipla e l'arte: mille volti, mille storie

Lo chiamano la malattia dai mille volti perché Nessun paziente colpisce ugualmente Tutti hanno diversi disturbi e condizioni, in modo che ogni storia è unica e vale la pena raccontare.

"Quando ho scoperto la storia di Ramón Arroyo, catturato dalla bandiera suo conto, ma poi scoperto tutto il problemi che nascondevano dietro questa malattia, come ad esempio in uscita (contando le galere) e ha cambiato la mia mente. Come la malattia dai mille volti, giochiamo con diversi specchi, vite diverse dei pazienti ", spiega il regista Marcel Barrera.

Bruno Bergonzini, attore e interessata, si dice molto verso la vita positivo Che ha i suoi momenti di rabbia, ma non aiuta pensare che ogni volta che peggio: "la migliore opzione è quella di cercare di vivere bene e cercare di ridere della situazione"

Nella Madarro: "Quando si arriva alla diagnosi si dipingerlo come si deve dimenticare la professione e la danza è la mia vita da quando all'età di 4 anni. Poi ti accorgi che si può andare adattando con il duro lavoro. "

Il ballerino dice di avere "il bisogno di continuare a contare con il suo corpo "ma hanno cambiato il loro" modo di sentire verso ritmi più lenti "che il suo corpo non chiede più danze così intensi.

Violinista Konstantin Chakarov che era 1 anno senza essere in grado di toccare violino e nonostante che "in nessun momento sollevato quit". Egli dichiara che ora ha a utilizzare le dita in modo diverso modo. perché si sente "che alcune dita possono fallire" e tuttavia, dopo aver terminato il workshop svolto un pezzo improvvisato e il violino suonava armoniosamente bene.

"Il violino e la musica è il mio modo di esprimere me stesso, non posso farne a meno," sentenza eccitato. Gli esempi che lontano lo sforzo, la lotta e la dedizione Si può far fronte con una malattia, e andare adattandolo alla vostra vita e carriera.

Dani Rovira è stato il protagonista di 100 metri Un genitore con SM che esegue un Ironman Triathlon la prova più difficile. "Per me questa esperienza ha segnato un prima e un dopo nella mia vita. Posso dire che me ha. 'Reset' come una persona nel mondo: conoscere Ramon, Bruno e molti altri affetti da sclerosi, è stato un vero e proprio lezione di vita Ognuno di loro sono reali storie di superamento ".

I progressi della medicina in più

sclerosi.

Dal punto di vista terapeutico e della ricerca, il dottor Marisa Martinez Gines Egli ha detto che negli ultimi 15 anni sono stati un vero e proprio rivoluzione "La ricerca biomedica è molto più importante. Dal 1996 hanno sviluppato tutti i trattamenti terapeutici, abbiamo oltre quindici più molecole molto più specifici. Sono più individualizzato. "

Dice che la chiave è la Il trattamento precoce perché è stato dimostrato che cambia il corso della malattia e " perdere tempo è sprecare il cervello ". Incoraggia i pazienti a sono riportati sempre perché questo li potenziare, e in particolare raccomanda che li dichiarare. altri, perché questo sarà normalizzare e visualizza la malattia.

Se pazienti con sclerosi multipla potranno aumentare la consapevolezza della malattia, che farà il resto della società solleva anche la consapevolezza ", dice il Dr. Marisa Martínez.

Letture Consigliate