Quante microbi avere sulle vostre mani?

MADRID / EFE-reportajes / Purificacion LION Mercoledì 17/05/2017

azioni quotidiane per lo scambio di banconote e monete quando compriamo, accarezzare il vostro animale domestico, girare una maniglia o aggrapparsi ad una ringhiera, tra molti altri, rendono le nostre mani vengono a contatto con un certo numero di microrganismi. Con semplice come lavarsi le mani con sapone e acqua ricetta, che può salvare la vita, in quanto questa azione impedisce molte malattie

Altre notizie

  • Siamo nati liberi o microbi?
  • 15 scienziati riflettere sul presente e sul futuro della scienza

"In parte si può accumulare microrganismi diversi, come batteri, virus, parassiti e funghi. La quantità di batteri è stata identificata tra 104 e 109 unità ", dice Lorena Lopez-chandler, microbiologo e portavoce per la società spagnola di microbiologia clinica e infettive (SEIMC).

"Le mani sono in contatto con innumerevoli oggetti e persone e anche con i germi che possono essere dannosi per la salute. Quando una persona non si lava le mani con il sapone può trasmettere batteri, virus e parassiti, sia per contatto diretto (toccando un'altra persona) o indirettamente (attraverso superfici)", specialisti punto dal Ministero della Salute argentino.

Inoltre, i Centri per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione delle Malattie (CDC) sottolineano che, nella maggior parte delle situazioni, lavarsi le mani con acqua e sapone è il modo migliore per ridurre la quantità di microbi con le nostre mani.

"Mantenere le mani pulite è uno dei passi più importanti che possiamo fare per evitare di ammalarsi e diffondere i germi agli altri.Molte malattie e condizioni sono diffuse da non lavarsi le mani con acqua corrente pulita e sapone ", dice questa entità.

Da diarrea al cervello

malattie.

Allo stesso modo, il medico Lopez-Cerero spiega che a causa della scarsa igiene "è possibile trasmettere infezioni addominali come la diarrea" Shigella "o" Campylobacter "infezioni respiratorie come l'influenza, infezioni della pelle come ascessi" Staphylococcus aureus "e le infezioni che colpiscono il cervello, come infezioni da enterovirus".

"Tenete a mente che si può anche trasmettere altri organismi che, pur non interessano le persone sane in condizioni normali, sì che possono causare malattie o le persone immunodepresse ricoverati in ospedale e sottoposti a trattamenti medici aggressivi.

Quest'ultimo tipo di batteri, quali "Klebsiella" o "Acinetobacter" solito producono infezioni in pazienti ospedalizzati, specialmente nelle unità di terapia intensiva pazienti ", aggiunge.

OMS campagna

Da parte sua, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha lanciato la campagna "Save vive: pulire le mani" per il personale dei servizi sanitari.

"L'igiene è la base di tutti gli interventi, sia inserendo un dispositivo medico invasivo, manipolare un chirurgico o avvolto eseguire un'iniezione" dice questa entità.

A questo proposito, si ricordi che l'igiene delle mani nell'assistenza sanitaria ha salvato milioni di vite negli ultimi anni.

OMS suggerisce che gli operatori sanitari devono lavarsi le mani prima di toccare il paziente prima di eseguire un compito pulito o asettico, immediatamente dopo un rischio di esposizione a fluidi corporei, dopo aver tolto i guanti e dopo aver toccato il paziente al termine della consultazione o quando interrotto.

Allo stesso modo, nel nostro giorno per giorno dobbiamo essere attenti a lavarsi le mani nello svolgimento di determinati compiti.

Quando e come lavarsi le mani

Dr. Lopez-Cerero dice che dovremmo lavarci le mani ", almeno nelle seguenti situazioni: prima e dopo la preparazione dei cibi; prima di mangiare; dopo aver utilizzato la toilette; dopo pannolini a un bambino o pulire se siete andati in bagno; dopo aver soffiato il naso, tosse o starnuti; dopo aver toccato animali, il loro cibo o dei loro escrementi e dopo aver maneggiato spazzatura ".

Il microbiologo afferma che il lavaggio a mano coinvolge cinque semplici passaggi: bagnato, schiuma, scrub, risciacquare e asciugare. Rileva inoltre che possono essere utilizzati acqua fredda, calda o tiepida come la temperatura dell'acqua non influenza l'efficacia del lavaggio delle mani.

"Se non si dispone di acqua o sapone, utilizzare un disinfettante per le mani a base di alcool contenente almeno il 60% di alcol", consiglia lo specialista. Tuttavia, gli stati che includono disinfettanti alcolici non sono efficaci, soprattutto se le mani sono sporche o grassa. "L'alcol non elimina alcuni dei microrganismi e, invece, l'acqua con sapone sì lo fa," dice.

Letture Consigliate