Profilo emozionale di pazienti con fame.

un profilo generale di paziente con diagnosi di emotivo fame. Lui è una persona con una cattiva gestione emotiva, anche se, come si qualifica Paula Lucio esperto di Nutrizione Umana centro di salute Retiro psicologia e nutrizione, "E 'vero che siamo in grado di toccare nessuno, se teniamo un occhio vigile un po' emotivamente." Sarebbe, quindi, le persone che ad un certo punto della loro vita "sono stati travolti da diversi eventi o situazioni stressanti che non hanno gestito bene".

Secondo Lucio è una questione di consultazione "sempre più comune", soprattutto tra le persone che si "stanco di diete Failure" e dubbi sorgono, non sanno bene cosa succede a loro, ma cominciano a percepire che è qualcosa di natura emotiva e pagare la situazione con il cibo. Pertanto, il paziente affetto da disturbo fame emotiva di solito una persona che già trascinando evidenti problemi di peso. , Che di solito è solo la punta di un iceberg. Il psiconutricionista Elia Frías conferma che molti pazienti decidono di andare da uno psicologo "dopo un lungo viaggio da nutrizionisti e medici endocrini, dopo aver provato tutti i tipi di diete miracolose. Intuit allora il vostro problema particolare, non è il cibo "ma il loro atteggiamento e la perdita di controllo prima". Quella perdita di controllo, aggiunge, è sempre motivata da una "base travagliato stato emotivo."

A livello psicologico ed emotivo, le persone con questo disturbo alimentare di solito Le persone con bassa autostima e sottoposto ad una lo stress cronico diventare In generale, e l'esperienza dello psicologo, sono pazienti "che non accettano se stessi, avere sensi di colpa e costantemente puniti per non aver rispettato richieste irragionevoli che essi stessi hanno imposto". Di solito anche in altri fattori comuni come "eccessiva preoccupazione" circa peso e dell'immagine corporea. "Sentirsi depressi è un fattore che può innescare e mantenere la fame emotiva", aggiunge, spiegando che gli altri elementi sono anche predisponenti "rabbia, denuncia costante, la solitudine, la noia o disorientamento vitale".

V'è anche un fattore di vulnerabilità che è abbastanza comune tra i pazienti con diagnosi di fame emotiva. In genere essi tendono ad avere po 'di educazione alimentare e una lunga storia di diete restrittive o diete che hanno iniziato la loro propria iniziativa, senza il consiglio e il monitoraggio di un esperto di nutrizione. Questo provoca aumenti molto taglienti e diminuisce in peso. "Un divieto totale di assunzione di alcuni alimenti può innescare la voglia di mangiare troppo in un momento di fagotto Soprattutto quando l'autostima è bassa e ci sono sintomi depressivi ".

E quando abbiamo iniziare a preoccuparsi? Secondo Júlia Pascual, uno psicologo specializzato in disturbi del comportamento alimentare "in particolare quando una persona si sente un impulso irrefrenabile verso il cibo, apprezza una perdita di controllo sul cibo e questo avviene per almeno tre mesi." Tuttavia, ogni persona è diversa e la fame emotiva può avvenire in molti modi diversi: "Ci saranno quelli con periodi più o meno lunghi durante i quali controllano quasi perfettamente o esattamente ciò che mangiano, ma poi alla fine ci sfugga di mano; diverso punto incontrollata; altri che binge e poi vomitare ...