Che cosa è ipertensione gestazionale, i fattori di rischio ei sintomi

patologie correlate alla aumento della pressione sanguigna durante la gravidanza Essi sono vari e abbastanza comune. Le donne possono soffrire di ipertensione cronica (il che significa che già aveva questa malattia prima della gravidanza), un preeclampsia o Eclampsia Che sono più gravi.

Ma, in particolare, il cosiddetto ipertensione gestazionale E ' "la forma di ipertensione arteriosa viene diagnosticata dopo 20 settimane di gestazione e studi senza proteinuria (proteine ​​nelle urine), scomparendo dopo il parto", come spiega il Dr. Alberto Prieto Porte, capo sezione di Ostetricia e Ginecologia presso l'Ospedale Universitario Virgen de las Nieves (Granada).

Pertanto, essa presenta livelli uguali o superiori a pressione 140/90 mmHg, che può portare ad una serie di rischi, sia per le donne e per il loro futuro Bambino Alterando il flusso di sangue ai vari organi.

I fattori di rischio per l'ipertensione gestazionale

Spiega il dottor Gates, si tratta di un problema di origine incerta: "Oggi sconosciuto la causa esatta di ipertensione indotta dalla gravidanza Una delle teorie più diffuse del mancato sviluppo della placenta nelle prime fasi della gravidanza, che determina un danno ai vasi sanguigni materni.La placenta può svolgere un ruolo importante, ma non possiamo escludere, come partner o iniziatori, fattori immunologici, del feto, infettivi o fattori genetici ".

Inoltre, sembra che il rischio di ipertensione gestazionale Ho aumentato se già avuto una precedente gravidanza, se la gravidanza è più (due o tre gemelli), se v'è una storia di aborto, e se lei è un adolescente, o di età superiore a 40 anni.

I sintomi di ipertensione gestazionale

A volte ipertensione gestazionale non ha sintomi, anche se abbiamo il sospetto il suo aspetto se notiamo un aumento di peso troppo improvviso, la nostra produzione di urina è ridotta, notò gonfiore viso o delle mani (eccesso di liquidi nei tessuti), abbiamo offuscata visione o vediamo macchie, o siamo più fuori dal comune.

Anche "mal di testa, dolori addominali, nausea e vomito, dispnea (respiro corto o difficoltà a respirare), stati confusionali, o attacchi" possono verificarsi, ad esempio sintomi che indicano un problema con la tensione Ha detto l'esperto del Policlinico Universitario Virgen de las Nieves.

Pertanto, dobbiamo metterci nelle mani del nostro ginecologo per eseguire un controllo clinico coerente, impostare il trattamento più appropriato, e per raggiungere appaiono complicazioni evitare.