Maschio 35 anni e urbano, nuovo profilo del tossicodipendente

MADRID / EFE Martedì 25/06/2013

Il profilo della persona tossicodipendente è cambiato nel corso degli ultimi cinque anni e attualmente caratteristiche sono quelle di un uomo di 35 anni, che vive in città, ha problemi coniugali e prende quasi dieci anni per iniziare il trattamento riabilitazione

Qui ci sono alcune conclusioni che emergono dal "Osservatorio Proyecto Hombre sul profilo del tossicodipendente. Report 2012 " Che ha avuto un campione di 2.910 persone che sono serviti da questa ONG.

Il direttore dell'Osservatorio, Antonio Jesús Molina Ha dichiarato che l'aspetto fondamentale dello studio è che l'aumento del consumo di alcol e cannabis, che rompe con l'immaginario collettivo spagnolo che di solito associa il profilo di tossicodipendente al eroinomane o politoxicómano.

progetto uomo ha identificato quattro distinti profili variano a seconda del tipo di sostanza: alcol (41,7%), cocaina (31,4%), l'eroina (5,1%) e della cannabis (7%), mentre anche politossicomania si verifica nel 12% dei casi.

L'alcol

Il primo profilo Il cui uso sostanza è la L'alcol Corrisponde con una sposato (62,1%) persona, la loro età media è di 42,7 anni, uno su tre è disoccupato ed è composto principalmente da maschi, anche se è il gruppo con la più alta percentuale di donne

Inoltre, quattro su dieci persone servite da Proyecto Hombre presentato l'alcolismo, una cifra che Molina ha considerato "molto alta".

Molina ha indicato che dal Proyecto Hombre sa se il consumo di alcol è aumentato a causa della crisi economica, tuttavia, ha sottolineato "l'importanza" di questi dati è che permettono di conoscere le ONG che cosa fare per il trattamento di questo tipo di persone.

Inoltre, questo è il gruppo che prende per ottenere il trattamento, quasi 20 anni, secondo il parere degli esperti, è perché l'alcol non è male visto socialmente e la persona non è a conoscenza del problema.

"Bere alcol non comporta alcun stigma sociale come accade con la cocaina ei consumatori sono alla ricerca di scuse per il loro comportamento. Tuttavia, è giunto il momento che non possiamo scusare di più e dobbiamo agire ", ha sottolineato.

La cocaina

Il secondo profilo Corrispondente ai consumatori La cocaina Esso comprende un uomini impiegati (50%), per lo più non sposate, alcolisti più giovani (33 anni in media) e problemi coniugali e familiari

Molina ha commentato che è "difficile" per mantenere un rapporto se è presa questa sostanza e, quindi, è il gruppo che la maggior parte rotture e divorzi si verificano.

Gli eroinomani e poliassunzione

Il terzo gruppo la descrizione dello studio, che ha avuto la collaborazione della Obra Social La Caixa e il finanziamento della Delegazione del Governo per il Piano nazionale contro la droga, include un eroinomani e poliassuntori, che sono circa 35 anni e vivo in supporti protetti, come i rifugi.

Uno dei maggiori problemi che questo gruppo si trova ad affrontare è l'accesso al mercato del lavoro, perché, a differenza di consumatori di alcol e cocaina, eroinomani non funzionano e ricevono il loro reddito dalle loro famiglie o gli aiuti sociali.

A loro volta, sono quelli con la più alta percentuale di crimini e infezioni da HIV e epatite C.

Cannabis

Per la prima volta, ha creato un profilo che comprende i consumatori cannabis nel gruppo di trattamento che si era parlato solo in termini di prevenzione.

Questo è il più giovane di tutti (26 anni in media) del gruppo, nove su dieci sono uomini singoli, ricevere il vostro reddito e la famiglia sono quelli che chiedono assistenza presto Proyecto Hombre dopo anni 9 e mezzo di consumo.

"Abbiamo bisogno di prestare particolare attenzione a coloro che consumano alcol e cannabis, perché partono approccio originale dei tossicodipendenti, mentre vediamo come si evolvono gli altri due gruppi per migliorare l'assistenza sociale e la prevenzione", ha osservato Molina.