Controindicazioni Moringa: avvertenze per l'uso

la uso di moringa Come qualsiasi altra sostanza naturale, in alcuni metabolica e di tipo nervoso, in particolare attraverso le condizioni di trattamento sistematico, si deve contare prima che il consenso del proprio medico di fiducia. Inoltre se si stanno assumendo farmaci convenzionali, al fine di evitare eventuali incompatibilità o interferenze con l'azione dei farmaci.

Come regola generale, il consumo di dosi Moringa oleifera o quantità ragionevoli non pone alcun rischio per la salute, anche se overdose non sono raccomandati in ogni caso. Moringa può tranquillamente essere incluso nella nostra dieta regolare, se non abusarne. Va notato, tuttavia, certa avvertenze o controindicazioni

  • Le radici e la corteccia -Tutte le poco consumidas- possono mostrare Abortive effetti. , Almeno a dosi elevate. Inutile insistere sulla necessità di evitare, soprattutto se si è in stato di gravidanza, o pensa di poter essere.
  • Moringa è ipoglicemizzante, riducendo i livelli di zucchero nel sangue. Pertanto, coloro che soffrono di L'ipoglicemia livelli inferiori senza zucchero dovrebbero moderare il loro consumo. In caso di abuso, queste persone possono soffrire svenimenti, debolezza e squilibri.
  • Essendo una centrale elettrica e un po 'impegnativo, non è consigliabile, mette a momento di andare a letto, soprattutto se siete inclini a insonnia
  • Se assunto a stomaco vuoto, o per lunghi periodi di tempo in grado di generare sensibili persone. bruciore di stomaco Irritazione, e reazione allergica In tal caso, questi effetti indesiderati possono essere prevenuti che accompagna Moringa oleifera assunzione coerente con qualche altro cibo.
  • Per le sue proprietà di pulizia in grado di produrre un leggero effetto lassativo Soprattutto quando si avvia il consumo e il corpo non è ancora abituati, così si potrebbe subire un episodio di diarrea, che dovrebbe fare riferimento in breve tempo.
  • Una rara complicanza di consumo di moringa, ma si dovrebbe essere consapevoli, è che eccessivamente aumentare il numero di globuli rossi, una condizione nota come policitemia.
Letture Consigliate