Il congelamento delle uova è moltiplicato di dieci volte dal 2009

BARCELLONA / EFE / EDITORIALE SALUTE Giovedi 2017/02/16

Il numero di donne che optano in Spagna per il congelamento delle uova di preservare la fertilità è aumentato di dieci volte dal 2009, e più della metà di coloro che scelgono la fecondazione "in vitro" (FIV) e più di 40 anni, secondo un rapporto salute della donna Dexeus presentato oggi

Altre notizie

  • Tutto quello che avreste voluto sapere sulla donazione di ovuli
  • Ovodonación: Confronting the emozionale
  • impatto.

Il rapporto indica anche che l'età media dei pazienti di riproduzione assistita Dexeus University Hospital è stato, dal 1995, da 35 a 39 anni.

Lo studio assicura che attualmente "più del 30% dei cicli di fecondazione in vitro (IVF) richiede impiantatoria diagnosi genetica", una tecnica per studiare il DNA dalle uova o embrioni selezionare quelle soddisfare le caratteristiche appropriate.

Inoltre, il lavoro presentato oggi dice che il 40% delle donne impegnate in questo centro richiede uova donatore di fecondazione in vitro, mentre quindici anni fa questa tecnica è stata applicata solo nel 4% dei casi.

I ricercatori hanno ricordato da questo fatto che la Spagna è il paese europeo in cui più trattamenti donazione di ovuli, una cifra pari al 50% di tutti i praticata in Europa, secondo i dati pubblicati dalla Società Europea di umano sono Riproduzione ed embriologia (ESHRE).

Il direttore del Centro di Salute Dexeus donne, il Dr. Pedro N. Barri, ha spiegato che dalla nascita nel 1984 di Victoria Anna Perea, la prima persona concepita attraverso la fecondazione in vitro in Spagna, è stato "un cambiamento radicale nel profilo dei pazienti che fanno uso di queste tecniche, nonché le ragioni che portano a fare loro ".

Barri ha detto che in un primo momento il paziente che è venuto al centro di salute da applicare FIV era una donna di circa 30 anni con coppia, che ha avuto problemi di fertilità, mentre il profilo corrente è quella di una donna di 39 medium che "soffre di problemi di sterilità connessi con la sua età avanzata".

età materna avanzata

Pedro N. Barri ha messo in guardia su questa tendenza come "età materna avanzata aumenta il rischio di complicazioni durante la gravidanza e il parto, così come aborti o anomalie cromosomiche che si verificano durante la formazione dell'embrione."

Il rapporto indica che il numero di donne che "ricorso alla procreazione assistita di intraprendere la maternità da soli o perché il vostro partner è un'altra donna è cresciuto in modo significativo dal 2009", ma non fornisce dati più specifici.

Direttore R & D Servizio Medicina della Riproduzione Salute Dexeus Donne, Anna Veiga, ha spiegato ai media le varie linee di ricerca che potrebbe avere un impatto sulla medicina riproduttiva del futuro, tra cui trovano il trapianto dell'utero o l'uso di cellule staminali pluripotenti.

Alla domanda circa la maternità surrogata, Barri ha detto che questo è tecnicamente molto semplice e ha ottimi risultati e ha fatto sì che questa tecnica sarebbe visto più positivamente dalla società se "legami economici e commerciali" che circonda sono stati rimossi.

Veiga ha anche affermato un registro unico donatore di sperma per controllare i discendenti che hanno la stessa persona, e denunciato che molte donne congelare le loro uova non compromettere il loro stato di occupazione.

Il fatto che i futuri genitori di scegliere il sesso del loro prole, Veiga ha detto vedere nessun aspetto negativo "se si parla di paesi come il nostro in cui v'è alcuna discriminazione di essere maschio o femmina", come ci si sente che non sarebbe cambiato attuale equilibrio della popolazione tra i sessi.

Il congelamento delle uova, applaudito da primo bambino in provetta

Inglese Louise Brown, 38 anni, in prima persona concepito attraverso la fecondazione in vitro in tutto il mondo nel 1978, ha difeso oggi che la Uovo di congelamento E 'qualcosa di positivo, soprattutto nei casi in cui le donne possono sviluppare una malattia del sistema riproduttivo.

Alla conferenza stampa Dexeus ospedale a Barcellona, ​​Brown ha anche detto che è usato per essere conosciuto come "bambino in provetta" e capire che il vostro caso è speciale.

Brown e Victoria Anna Perea, 32 anni, la prima donna concepito attraverso la fecondazione in vitro in Spagna nel 1984, riceveranno questo pomeriggio la "Fondazione salute delle donne Dexeus", che quest'anno raggiunge la sua tredicesima edizione. Award

Perea, per i quali tecniche di riproduzione risolvere "problemi reali e medici", ha detto "molte cose positive" che sono successe per essere la prima persona che nasce da una fecondazione in vitro in Spagna, sa che esempio positivo è stato per molte coppie o madri con problemi di fertilità.

Perea ha detto che vuole una vita "del tutto normale".