È L'assistenza sanitaria uguale per le donne che per gli uomini?

Madrid / EFE / Ana Maria Belinchón Venerdì 2017/04/21

C'è una tendenza nel campo della ricerca o la patologia? Ci sono differenze di genere nella diagnosi o il trattamento? Che dire di cancro? Gli esperti sanitari e di ricerca hanno affrontato tali questioni da una prospettiva di genere, ricordando che la violenza di genere non è altro che la più grande minaccia per la salute delle donne

Altre notizie

  • edifici sciovinisti in un tempo moderno: l'abuso genere negli adolescenti
  • la violenza maschile: la depressione, la fibromialgia, insonnia, mal di schiena ....

La conferenza "Salute e Donne: Un approccio differenziale", organizzata dal Forum Salute Fondazione delle donne per la ricerca di salute (FUINSA) si sono incontrati a Madrid per diversi professionisti per analizzare il focus degli interventi sanitari nelle donne.

La violenza di genere

Segretario Generale della Sanità, José Javier Castrodeza E 'stato responsabile per l'apertura del giorno: "La salute ha sempre visto la necessità di analisi di genere è presente nelle loro politiche perché strategie come il cancro e le malattie cardiovascolari differenziazione profilo genere è molto importante."

Ha anche parlato della violenza di genere, a suo parere, è la massima espressione c'è nella società della violenza contro le donne.

Nella stessa ottica, il direttore generale della Qualità e umanizzazione del Ministero della Salute di Castilla La Mancha, Rodrigo Gutiérrez Ha descritto la violenza domestica come un'epidemia, dal punto di vista della salute pubblica.

Gutierrez ha sottolineato la gravità delle quali in Russia è depenalizzazione violenza di genere e ha ricordato che una decina di minuti nel mondo un uomo uccide una donna che è o è stato il vostro partner.

"Dobbiamo cambiare il termine" violenza domestica "a" violenza di genere "per dare visibilità e diventa una questione pubblica, non limitato alla sfera domestica," ha detto.

Ha anche riferito che in Spagna sono stati uccisi più di 900 donne a partire dal 2003, con il 2017 uno degli anni peggiori rispetto al picco registrato nel 2007.

Sesso e cancro

Il capo di Oncologia Medica Ramon y Cajal, Ospedale. Pilar Garrido Ha spiegato che la mortalità per cancro al seno è diminuito, ma il cancro del polmone è notevolmente aumentato con il fumo, soprattutto nelle donne, qualcosa che ha descritto come "terribile".

"Non v'è un'epidemia di tabacco; in Spagna hanno uno dei più alti tassi di fumo adolescenti provenienti da tutta Europa ", ha avvertito Garrido, che è stato presidente della Società Spagnola di Oncologia Medica (SEOM) nel periodo 2013 al 2015.

Il cancro non incide allo stesso modo le persone secondo la loro specie: v'è una maggiore incidenza negli uomini, mentre i trattamenti di chemioterapia sono più aggressivi nelle femmine.

Nel corso della presentazione, il Dott Garrido di dubbio il fatto che lo stesso carico familiare quando si ha il cancro di una donna che un uomo, perché "il cancro è importante nel sesso, ma anche di genere."

la ricerca di genere e l'assistenza sanitaria

Per quanto riguarda il bias nella ricerca scientifica, Rosario López Professore di Salute e Genere alla facoltà di medicina presso l'Università Autonoma di Madrid, ha sottolineato che è stato fatto alcun progresso per vedere se una diversa presentazione dei sintomi di una malattia e la sua evoluzione nelle donne, dal momento che anche oggi l'inclusione dei pazienti negli studi clinici non è sempre bilanciato da genere, nonostante le linee guida della legge in materia di scienza, tecnologia e innovazione.

"I farmaci approvati ritirati dal mercato a causa di effetti collaterali è spesso perché hanno effetti negativi sulle donne che non erano stati mai visto prima", ha detto.

Corpo grasso, altezza, peso o ormoni sono tra i fattori che influenzano l'efficacia e gli effetti collaterali del trattamento.

Carme Valls i Llobet Presidente del Centro per l'analisi e programmi sanitari (CAPS), ha messo l'accento sulla " morbilità differenziale "Un termine coniato dai suoi 20 anni fa per definire l'insieme delle malattie, la ragione per i fattori di consultazione o di rischio che meritano particolare attenzione alle donne.

A questo proposito, ha aggiunto: "Le mestruazioni, piuttosto che come una maledizione, dobbiamo studiare come un indicatore dello stato di salute, in quanto vi sono malattie e delle esposizioni che influenzano il ciclo mestruale."

Inoltre, Valls i Llobet ha sottolineato la pressione sociale che si trova sul corpo della donna, causando disturbi di anoressia e bulimia, o senso di colpa quando elevate esigenze sociali, che possono causare disturbi come non raggiungere depressione.

Durante il giorno anche loro coinvolti il ​​presidente della FUINSA, Alfonso Moreno González; il direttore generale della Fondazione, Antón Herreros; Area capo del Dipartimento Generale della qualità dei medicinali e prodotti per la salute, Carmen del Castillo; il capo di Farmacologia Clinica, Ospedale Clinico San Carlos, Emilio Vargas; Dr. Juana Sánchez, membro della Società Spagnola di Medicina Generale; e direttore EFEsalud, Javier Tovar.

Letture Consigliate