L'etica, competenza e professionalità, chiave di comunicazione per la salute la qualità

Madrid / efe / javier tovar Giovedi 2017/06/15

L'etica, competenza e professionalità sono la chiave per buoni elementi di salute e di comunicazione della salute. Questa è una delle conclusioni del dibattito "realtà contro le aspettative", che ha riunito i professionisti, pazienti e dispositivi di consegna I IDIS Qualità Sanità Premio Giornalistico

Altre notizie

  • Informazioni sanitarie on-line: rischio infoxication di
  • CEO di IDIS rifiuta privata rispetto discussione la salute pubblica
  • salute.

Nel dibattito il presidente dell'ordine dei medici (OMC), Serafín Romero ha partecipato Presidente dell'Alleanza generale dei pazienti, Antonio Bernal; IDIS direttore generale, Manuel Viches; e giornalisti Carmen Fernandez, direttore del Medical Journal, e Alberto Vigario, direttore della rivista elEconomista Salute.

Questo dibattito si è incentrato sulla "realtà contro le aspettative" salute era prima della consegna del premio Healthcare I Premio Giornalistico IDIS qualità dall'Istituto per lo sviluppo e l'integrazione della salute (Fondazione IDIS), che è andato al giornalista Nuria Briongos , l'Information Services Antena 3, per il rapporto "contro il cancro al seno".

La Fondazione ha assegnato un secondo premio per il programma "Primera Hora, in particolare la salute", diretto da Gonzalo Estefanía in Gestisce Radio; e ha fatto una menzione speciale con un diploma Laura Gutiérrez, giornalista Medical Journal dal l'articolo "L'ospedale ignora vecchiaia".

La realtà contro le aspettative: il paziente informato, professionale e dei media

Nel dibattito prima della cerimonia di premiazione, il presidente del WTO ha difeso un chiaro modello di sistema sanitario per otto, 12 o 20 anni, pubblici e universali, non dipende da cambiamenti politici, e il risultato di un consenso tra i i settori coinvolti nella salute e della sanità.

Serafín Romero decisioni unilaterali respinte in materia di salute sono presi dalle regioni autonome, e ha chiesto la "depoliticizzazione" della guarigione.

Antonio Bernal Mise i pazienti al centro del sistema sanitario, ma non per le associazioni di pazienti -HA subrayado- deve essere coinvolto, ma più come un agente del settore sanitario, non al centro.

Carmen Fernández che ha posto l'accento sul rigore, la credibilità, la certezza e la sicurezza sono indispensabili nelle informazioni dei progressi della medicina e in linea con Alberto Vigario Approvato l'etica, la specializzazione e la professionalità nello sviluppo di contenuti di carattere medico e della salute.

Dopo il suo accordo con questo approccio, il Dr. Manuel Vilches Egli ha detto che "siamo tutti guarigione", ha chiesto che tutte le risorse esistenti vengono utilizzati per fornire la salute e la qualità della vita per la società e difeso la misurazione degli esiti di salute come elemento indicatore di qualità.

La formazione per i pazienti e gli utenti che cercano pagine sanitari sicuri, affidabili e rigorosi su Internet; evitare false aspettative create in relazione alle nuove terapie e progressi nella lotta contro la malattia; e ottenere i pazienti ad assumersi la responsabilità nella gestione delle loro malattie sono state altre conclusioni del dibattito, moderato da Javier Tovar, direttore EFEsalud.

Alleanza Salute e pagine sanitari di qualità

Prima di questo dibattito ha inaugurato la cerimonia il presidente della IDIS, Adolfo Fernández-Valmayor; Elsa González, presidente della Federazione delle associazioni della stampa della Spagna (FAPE); ed Emilio de Benito, presidente dell'Associazione Nazionale della Salute (ANIS).

Fernández-Valmayor Ha difeso un patto per la salute, che include una sanità privata, che viene fatto con il consenso di tutto il settore salute, senza demagogia e l'opportunismo; Ha anche difeso le pagine web di "rigorosa e utile" la salute, perché, ha detto, "il paziente in linea alla ricerca di ciò che non si può trovare in visite mediche."

Elsa González Ha elogiato il rigore come elemento centrale del giornalismo, e ha evidenziato il danno fatto alla società di creare allarme o false aspettative, gettando bufale o misinform, e ha dato l'esempio della recente controversia sui vaccini e autismo; "Le reti sociali non sono il giornalismo", ha detto.

Emilio de Benito Premi della giuria, ha sottolineato che il giornalismo di qualità passa attraverso intestazioni mezzi sono supportati da loro credibilità, la loro veridicità e il valore di un marchio affidabile.

Poco prima di questo evento, IDIS nominato Luis Mayero nuovo presidente in sostituzione di Fernandez-Valmayor, che diventa il segretario generale della Fondazione.

Letture Consigliate