Chirurgia laparoscopica tratta di bambini soli 1,5 kg

Barcellona / EFE / Salute Editor Lunedi 2017/04/24

La Vall d'Hebron Hospital di Barcellona ha operato con successo nelle ultime settimane per due bambini di circa 1,5 chili di peso con la chirurgia laparoscopica, una tecnica minimamente invasiva che deve essere applicato nel 70% dei quasi 2.000 interventi chirurgici essi vengono eseguiti ogni anno in questo centro

Altre notizie

  • Laparoscopia raggiunge una donna con un'ernia gigante riprendere il suo normale
  • vita. Reina Sofia ospedale con laparoscopia un fegato trapiantato un bambino di 9 mesi

Questo impegno per la chirurgia laparoscopica in pediatria a Vall d'Hebron è stata rafforzata con la firma, circa sei mesi, il dottor Manuel López, nuovo capo di grado Chirurgia Pediatrica presso l'Università libera di Colombia e addestrati a Montpellier (Francia fa ).

I membri del team Lopez in chirurgia laparoscopica Vall d'Hebron sono intervenuti nelle ultime settimane per un peso neonato con 1,5 chili sofferenza atresia esofagea, una lesione congenita che colpisce il corpo e può portare in, e un altro piccole lesioni polmonari peso di soli 1,6 kg che hanno subito la riparazione di un'ernia diaframmatica, con incisioni solo due o tre millimetri.

Manuel Lopez ha spiegato ai giornalisti oggi che il suo obiettivo è quello di operare il numero massimo di bambini con questa tecnica mini-invasiva, che si celebra oggi in Vall d'Hebron di un corso di specializzazione per i chirurghi pediatrici e ha il riconoscimento del associazioni internazionali ed europee in chirurgia endoscopica pediatrica.

Queste due organizzazioni sono il Pediatric Endosurgery Group International (GBI), il cui presidente, David van der Zee, frequentato il corso dell'ospedale di Barcellona, ​​e l'European Society of Pediatric Chirurgia endoscopica.

La chirurgia laparoscopica, senza incisioni

Manuel Lopez ha spiegato oggi che Vall d'Hebron ha optato per questo tipo di intervento minimamente invasivo "a beneficio del maggior numero di pazienti pediatrici e in modo che il servizio ha riconoscimenti nazionali e internazionali," che merita.

La laparoscopia non è una nuova tecnica, applicata a partire dagli anni '90 in chirurgia per adulti e, di fatto, è studiato in tutte le scuole mediche, ma ciò che si cerca è ora beneficia lo stesso numero massimo possibile per i bambini malati, anche quelli con poco peso.

Questa tecnica evita incisioni e riduce i pazienti post-operatorio, così come le possibili complicazioni nel caso dei bambini, è possibile risparmiare ancora di ulteriori interventi in futuro, secondo l'ospedale.

Vall d'Hebron è anche un pioniere nelle tecniche di fetoscopia Che permettono di operare il feto nel grembo materno, e il dottor Lopez ha detto che le tecniche laparoscopiche utilizzate nei feti "sono allo stesso livello dei grandi centri del mondo."

Formazione in

tecniche minimamente invasive.

Ma per ottenere mantenere e incrementare questo elevato livello, la formazione è essenziale e che è l'obiettivo del corso "European Symposium e le mani sul Corso i pediatrica, neonatale e fetale MIS" ha iniziato oggi a Vall d'Hebron over 200 partecipanti.

I partecipanti al corso impareranno a partire da oggi fino al prossimo Mercoledì, il giorno 26, le esperienze di alcuni dei massimi esperti mondiali in chirurgia e trattamenti mini-invasivi, e vari metodi di simulazione creati per studiare casi clinici prima di prendere la sala operatoria.

Tra questi esperti, il dottor Steve Rothenberg sono, l'ospedale pediatrico Rocky Mountain Denver (Colorado, USA) e il Dr. María Marcela Bailez, dell'Argentina, ex presidente della GBI, il quale ritiene che "la missione di chirurghi è che questi le tecniche per raggiungere tutti i bambini. "

Il medico Bailez spiegato che nei suoi chirurghi paese hanno dovuto creare modelli a basso costo per le simulazioni pre-chirurgica.

Il futuro di Chirurgia pediatrica è lo sviluppo di nuove tecniche di chirurgia fetale, cercando meno invasiva che migliorare i risultati o addirittura sviluppare metodi per evitare di entrare in sala operatoria, come già avviene in alcuni casi di petto escavato (petto escavato) una deformazione congenita del torace, hanno assicurato le fonti di questo ospedale pubblico.

Letture Consigliate