Una nuova applicazione supporta le donne con cancro al seno

MADRID / EFE / Maria FERNANDA AYALA Venerdì 2016/06/24

Il progetto si propone di essere di aiuto alle donne che sono diagnosticati con cancro al seno, risolvere le loro preoccupazioni e dando loro gli strumenti per affrontare le sfide della malattia. Un calendario ricorda loro di appuntamenti, di controllo metro vostro umore, tutorial di bellezza e suggerimenti per le famiglie, alcune delle caratteristiche dell'app DIANA

Altre notizie

  • Sviluppi e il progresso del grande evento globale contro il cancro: ASCO 2016
  • Giornata contro la Guida mondiale contro il cancro: attività, progetti e richieste di

Il nuovo alleato applicazione mobile dei pazienti è stato sviluppato con il supporto della Federazione spagnola di cancro al seno (FECMA) e gruppi di ricerca cooperativa GEICAM e Solti.

Il progetto è stato creato per fornire una soluzione alla necessità rilevata in visite mediche, per cui i pazienti arrivano, nella maggior parte dei casi, con informazioni errate trovate su Internet.

Spiega il dottor Noelia Martínez, ricercatore presso GEICAM, "quando i pazienti arrivano in interrogazione con la diagnosi di cancro al seno, pur essendo una malattia con grande impatto sociale, hanno grande ignoranza di ciò che questa malattia ".

Quindi questo applicazione avere risposte affidabili e raccolte dubbio che tipo di tumore che ho?, gli effetti collaterali del trattamento Quali? o come cambierà il mio Corpo ?.

Ma per Dr. Eva Ciruelos, Solti, è importante notare che questo prodotto non è destinato, né deve sostituire il Oncologo E per facilitare prendere appunti sulle domande che sorgono, e di farli crescere per il medico di controllo appuntamenti "sezione agenda è molto utile", aggiunge Ciruelos.

Questa applicazione sarà presentato a più di 40.000 donne FECMA, come confermato Josefa Madrid, della Federazione, che ha trascorso decenni lotta contro il cancro Seno cronica.

"Quando hai chiesto tutti dicevano qualcosa di diverso", ricorda Madrid, che ha dichiarato: "Ci sono molte donne di età 30, che ha il cancro e può beneficiare dell'applicazione".

Uno è Estefania, una donna di 40 anni, che ha superato il cancro al seno. Lei riconosce di aver usato il "dottor Google" per la ricerca di informazioni relative alla malattia. esprime qui dubbi sul fatto che v'è la possibilità di sollevare domande coloro che sono dietro l'applicazione, o se v'è una sezione di link alle pagine ufficiali delle istituzioni.

Dato questo problema, David Marín, responsabile del cancro al seno Roche, lo sviluppatore dell'app dice che le informazioni disponibili in DIANA, 24 ore su cellulare o tablet, è del tutto affidabile, in modo che nessun contemplato connettersi con altri siti web. Eppure, Marin afferma che l'applicazione potrebbe subire variazioni, dai suggerimenti degli utenti.

Letture Consigliate