Lista d'attesa per operazioni di sanità pubblica: salire fino a 115 giorni

madrid editoriale / Efe / Salute Venerdì 2017/06/23

Il tempo di attesa per un intervento chirurgico nel Sistema Sanitario Nazionale (SNS) è salito a 115 giorni da giugno a dicembre 2016, una cifra dello scorso anno era pari a 89 giorni, e il numero di pazienti è salito a 614.101 (549.424 nel 2015)

Altre notizie

  • I quattro pilastri della salute, sei a rischio?
  • La Spagna si colloca all'ottavo posto nella classifica in salute
  • l'attenzione del mondo.

Ecco gli ultimi dati pubblicati dal Ministero della Salute, che riflette la situazione dell'assistenza sanitaria nelle diverse regioni e specialità mediche al dicembre 2016.

31.

Canarias è la comunità, con 182 giorni, che in cima alla lista dei tempi di attesa più lunghi per la chirurgia, seguita dalla Catalogna (173 giorni), Castilla-La Mancha (162) e in Estremadura (134).

Al contrario, più brevi i tempi di attesa per un intervento chirurgico in modo che i cittadini di Melilla (33), Ceuta (37), La Rioja (49) e Paesi Baschi (50).

Per i pazienti totali al 31 dicembre è stato in attesa di un'operazione (614.101), il maggior numero corrisponde al Traumatologia (175,257 persone) e poi Oftalmologia (125.638), generale e chirurgia digestiva (115.610).

Le uniche specialità che hanno ridotto il numero di pazienti in attesa circa sei mesi fa sono cardiaco (334 pazienti in meno) e toracica (182 in meno) un intervento chirurgico.

Al tempo di attesa, il programma di specialità chirurgica più giorni di ritardo sono interventi di chirurgia plastica (189 giorni), Neurochirurgia (171) e Traumatologia (143).

La situazione nel tempo medio di attesa per ambulatoriali e specialità ha anche peggiorato fino a 72 giorni, più 20 rispetto a giugno 2016; Inoltre, il numero di pazienti in attesa di uno specialista per 1.000 abitanti è 45.66 (4.76 in più rispetto al periodo precedente).

Per quanto riguarda la percentuale di pazienti che hanno già assegnati data per un appuntamento, ma entro 60 giorni, è il 46,4%.

La specialità che ha più tempo di attesa per un appuntamento è Ophthalmology (90 giorni), seguita da traumatologia (82 giorni), urologia e ginecologia (71 giorni) entrambi, Dermatology (70 giorni), Neurology (69 giorni) e digestiva (65 giorni).

La Federazione delle Associazioni per la difesa della sanità pubblica (FADSP) considerata in una nota che "la situazione è intollerabile, viola gravemente il diritto alla tutela della salute della popolazione" e ha chiesto "un'azione urgente nel sistema sanitario al fine di garantire un'assistenza sanitaria di qualità a tutta la popolazione. "

Egli ha anche criticato la disparità nello stato di salute delle comunità, la Federazione accusa "i tagli operati" e la "privatizzazione dei corrispondenti servizi sanitari regionali", che "le domande l'equità nell'accesso ai servizi sanitari per territorio in cui i cittadini vivono. "

Letture Consigliate