Quando gli incubi e terrori notturni irruzione nel sogno dei bambini

MADRID / EFE / GEMMA HERNÁNDEZ Martedì 13/01/2015

Nervosismo causato dal film e storie, e anche la paura di situazioni diverse può rendere il sogno dei più piccoli oscillazione con incubi e terrori notturni. Conoscere e saper reagire ad essi è essenziale per evitare che i bambini acquisiscono abitudini di sonno inadeguate.

Come produrre il incubi e Terrori notturni ? In cosa differiscono? Come i genitori devono agire in queste situazioni? Prima di tutto la tranquillità, specialista del sonno e psicologo Eduard Estivill Silvia Álava dare le chiavi per la comprensione e la gestione dei brutti sogni in Bambini

Dopo la rete di sogno

Eduard Estivill Dr., specialista europeo in medicina del sonno, il sonno paragona a scendere i gradini di una scala. Così, il primo passo è il sonno superficiale, allora il terzo è profondo REM sogno sonno passaggio in cui configurato. Questo 'discesa' è un ciclo che si ripete durante la notte.

Ma quali sono i sogni? Lo specialista spiega che si tratta di "una combinazione di informazioni che abbiamo sul cervello e le emozioni", e configurato, questa informazione viene miscelato in modo non corretto.

"Quando siamo svegli cervello acquisisce le informazioni e le emozioni dai nostri cinque sensi e tirare avanti fino a quando ne avete bisogno" punti lo specialista del sonno che nota che il tempo, la raccolta, opportunamente bordo e spiegato.

Tuttavia, mentre dormiamo informazioni vengono salvate corre un destino diverso quando siamo svegli.Configurato a dormire, "è combinato in modo casuale e combina cose passate, presenti e future, ideato, immaginato e vissuto senza coerenza o spiegazione", dice Estivill.

Nel momento in cui l'ansia è mescolato con la configurazione del sonno, incubi e terrori notturni si verificano aggiunge.

Sognare non è una questione di pochi. La realtà è che "tutti noi facciamo, ma non tutti ricordano," ha detto l'esperto. Secondo l'esperto, quando più di una persona, più ricorda sogni ad occhi aperti perché aumentano le probabilità di risveglio che si verificano nella fase REM ti svegli.

I genitori per i brutti sogni

Silvia Álava psicologo, direttore dell'area dei bambini nel Centro di Psicologia Álava Reyes, dà ai genitori linee guida da seguire prima che l'incubo e la notte terrori nel libro "Vogliamo che i bambini felici. Quello che non abbiamo mai insegnato "(JDJ Publishers).

Incubi

L'esperto fa notare che gli episodi di incubi appaiono nella seconda metà della notte. Tra le sue caratteristiche, si sottolinea che il bambino si sveglia e si sente paura perché posso ricordare il contenuto del sogno in cui si verificano di solito non c'è "movimento o verbalizzazione".

Come detto dallo psicologo, la prevalenza di incubi è tra il 10-50% nei bambini da tre a cinque anni.

Anche se in genere non pongono un grave disturbo e scompaiono con l'età, se dato regolarmente, possono portare il bambino ha paura di dormire e che questo richiede "strategie di auto-controllo e di rilassamento per superare", ha detto Silvia Álava che consiglia ai genitori di seguire queste raccomandazioni:

  1. Vai accanto al bambino di calmarlo, senza specifiche chiedere o dare molte spiegazioni.

  2. Non cercare di ragionare l'incubo grilletto, ma ha osservato che si trattava di un brutto sogno e rendere il sonno bambino da solo, al fine di imparare a tornare a dormire senza genitori sono accanto.

  3. Per rilassare il piccolo, specialista consigliato di portare un bicchiere d'acqua e una volta essersi calmato, è possibile lasciare una luce accesa per tornare a dormire.

Terrori notturni

A differenza del caso di incubi, "i bambini non si svegliano durante gli incubi notturni, che si verificano nella prima metà della notte e sono meno comuni", spiega Silvia Álava. L'episodio può essere accompagnata da urla, piangendo e tremando e anche il piccolo si può diventare incorporato. Tuttavia, il bambino non ricorderà il contenuto del sogno né allora né il giorno successivo.

Lo psicologo fa notare che i terrori notturni si verificano tra i quattro ei dodici anni e resa con l'adolescenza. Sono meno comune nei ragazzi che nelle ragazze e la loro prevalenza tra i bambini è 1-6%.

L'esperto indica che in queste situazioni non dovrebbero parlare con il bambino e la veglia, basta fare in modo che non cadano dal letto o di farsi male.

Letture Consigliate