Posti di lavoro aumentato rischio di gravidanza

Posti di lavoro aumentato rischio di gravidanza

---
la normative europee (Direttiva 92/85 / CEE) classifica gli elementi che possono mettere in pericolo il benessere del Donna incinta o la sua Bambino in: agenti fisici, chimici, agenti biologici, e rischi ergonomici, e altre condizioni.

Da movimentazione di carichi pesanti per esposizione a radiazioni o sostanze chimiche pericolose, a freddo o caldo, vibrazioni o rumore, orari inadeguati o stress lavoro, può generare conseguenze negative. Ci sono prove scientifiche di questo: per esempio, diversi studi hanno dimostrato che in caso di alta affaticamento o l'orario di lavoro di più di 40 ore alla settimana, riduzione del peso fetale circa 200 grammi in media.

Quindi non v'è posti di lavoro più pericoloso altri. Specificando un po ', il Società Spagnola di Ginecologia e Ostetricia (SEGO) osserva che il lavoro fatto in industria della carta Essi hanno una maggiore feti malformati producono sistema nervoso centrale, il cuore, e il rischio di palatoschisi. Le lavoratrici in Edilizia e dell'industria in generale hanno una maggiore frequenza di difetti del sistema nervoso centrale.

L'uso di certi gas anestetici, radiazioni, e l'esposizione a determinati agenti biologici (Toxoplasma ed alcuni virus come la rosolia) sono esposizioni al rischio nel operatori sanitari Questi possono causare sordità nel feto, sottopeso o microcefalia, tra gli altri problemi. E dobbiamo anche essere attenti a esposizione a chimica Perché possono provocare alterazioni genetiche ereditarie o malformazioni congenite. Ad esempio, il mercurio e il monossido di carbonio può causare ritardo mentale nel bambino.

Quindi, dal momento in cui la madre è a rischio, il datore di lavoro deve identificare e agire. Secondo espone il Una guida dell'Unione di prevenzione dei rischi durante la gravidanza e l'allattamento di Comisiones Obreras Essi si baseranno su un adattamento di condizioni o di lavoro, tra cui non eseguire lavori di notte o turno di lavoro, in caso di necessità. Se adattamenti in questi o di altri settori riescono a eliminare i fattori di rischio, dovrebbe essere la prima scelta. Ma se questo adattamento non è possibile, avrebbe dovuto ricorrere a cambiamento di lavoro