Miele, che combatte contro i batteri

SYDNEY (AUSTRALIA) / EFE / LAURA MILLÁN LOMBRAÑA Venerdì 19.04.2013

Crescente resistenza dei batteri agli antibiotici è diventata miele in una soluzione economica e naturale nella prevenzione delle infezioni in ferite aperte; uno studio in Australia fornisce notizie in questa direzione

Di fronte a costosi trattamenti antibiotici che possono durare settimane, uno studio di I3 Institute e University of Technology Sydney in Australia ha dimostrato di essere efficace miele medicinale utilizzato per disinfettare le ferite croniche.

"L'evoluzione ha creato alternativa agli antibiotici impedisce anche batteri diventano resistenti", dice il capo dello studio, Elizabeth Harry.

In realtà, il ricercatore sottolinea che "il miele non guasta mai e che è perché i batteri non possono crescere in essa."

Studio su due tipi di miele

Ancora, il miele comune non è adatto per uso medico dal momento che ha una quantità sufficiente di componenti antibatterici. Per questo motivo, lo studio si concentra su due tipi di miele originario della Nuova Zelanda, di manuka e Kanuka.

Harry spiega che "sia registrato alte percentuali di perossido di idrogeno e metagloxil, componenti antibatterici, anche se il manuka è più efficace per il trattamento medico".

Lo studio mostra anche che manuka miele ha un singolo componente antibatterico ed è probabile che altri tipi di miele con diversi livelli di perossido di idrogeno e metagloxil aventi proprietà simili.

"Molti ricercatori stanno cercando di identificare il componente nel miele che causa i batteri non possono giocare, ma in realtà ci sono più di uno, forse centinaia, che causano questo effetto", dice l'esperto.

Resistenza ai batteri preoccupazioni OMS

La crescente resistenza dei batteri agli antibiotici è diventata una delle più grandi preoccupazioni nel campo della medicina e l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha classificato come uno dei tre più gravi problemi di salute a livello globale.

D'altra parte, l'uso del miele per scopi medici rappresenta un costo minimo rispetto a spesa per la ricerca e le prove necessarie per sviluppare un antibiotico.

Secondo Elisabeth Harry, producendo un antibiotico richiede una media di dieci anni di ricerca e un costo di milioni di euro "nel corso degli ultimi venti anni hanno approvato solo due antibiotici", spiega.

Il dibattito sul costo elevato di antibiotici contro altri trattamenti naturali è diventato sempre più importante in quanto la percentuale di persone anziane nei paesi sviluppati.

"Una ferita cronica è uno che rimane aperta per tre mesi o più, che è molto comune tra le persone anziane o persone affette da diabete", spiega il ricercatore.

Il trattamento medico più comuni per questi casi è una combinazione di diversi antibiotici per evitare i batteri di sviluppare resistenza ai farmaci. Ma lo studio sulle proprietà curative del miele conclude inoltre che, in casi estremi, aggiungere il miele per il trattamento medico dà risultati positivi.

La combinazione può ridurre la dose di atti antibiotici e miele come una doppia protezione come Harry.

Dalla ricerca alla commercializzazione

Dopo aver fatto pubblica i risultati dello studio, una società Nuova Zelanda ha sviluppato e commercializzato un gel, vari tipi di bende e pillole con il miele come componente principale e di alcuni centri medici in Nuova Zelanda e Australia hanno iniziato a usarli.

Anche se la ricerca ha dimostrato che il miele è disinfettante e può integrare o addirittura sostituire il trattamento antibiotico, il ricercatore ricorda che è necessario prendere in considerazione la storia clinica del paziente.

"Il miele non sempre funziona, ci sono pazienti che li rende meno effetto, ma ancora non so perché", dice.

Oggi, sottolinea Harry, i ricercatori non hanno ancora rivelato molte delle domande intorno miele "è uno dei più antichi prodotti naturali utilizzati dall'uomo, ma sappiamo che solo una piccola parte dei suoi componenti e non sappiamo esattamente ciò che il si diventa un potente "tale soluzione antibatterica.

Seduto accanto al suo microscopio, circondato da piatti di laboratorio caramelle e miele aromatizzato, Harry dice sarà indagare ulteriormente per spiegare il mistero che fa il miele un avversario ideale nella guerra contro i batteri.

Letture Consigliate