Nuove raccomandazioni sul consumo di grassi e oli in un documento di consenso

MADRID / EFE / JAVIER TOVAR Domenica 2015/05/10

Guarda il cibo che mangiamo e non sia isolati sostanze nutritive che contengono, in questo caso acido grasso, è una delle novità di un documento di consenso della Federazione spagnola di Nutrizione, alimentazione e dietetica (FESNAD), che aggiornato le conoscenze e le prove sul ruolo dei grassi nella salute

Altre notizie

  • Alimentazione sana, che cosa è?
  • La dieta mediterranea aumenta buone
  • colesterolo.

Grasso si compone di diversi tipi di acidi grassi (AG) ed è un nutriente importante per una dieta varia ed equilibrata, ma la sua qualità piuttosto che sulla quantità, hanno una grande influenza sulla salute.

Pertanto, il FESNAD Come parte di un congresso tenutosi a Siviglia settimane fa, ha presentato un documento dettagliato di consenso su grassi e oli nella dieta della popolazione adulta spagnola.

Questo documento, finanziato dal contributo di Unilever, raccogliere prove scientifiche di diversi studi pubblicati tra i mesi der gennaio 2004 e 2014 in grassi nella dieta e il rischio di malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, angina pectoris e ictus) o diabete.

Le pubblicazioni sono state esaminate per determinare la qualità, consistenza e rilevanza per formulando raccomandazioni vigenti; Inoltre, i dati provenienti da recenti indagini nutrizionali sono stati analizzati nella popolazione spagnola.

Uno dei nuovi autori del documento, relazione, è che non riesce a prendere in considerazione le sostanze nutritive come gli acidi grassi, come unità di base nutrizionale più importanza è data alla alimenti che li contengono (oli da frutta o semi, noci, carne, latticini, ecc ...).

Questo nuovo modo di pensare si svolge in aggiunta agli acidi grassi, cibi contengono molte sostanze nutrienti, in grado di interagire con questi su vie metaboliche rilevanti per la salute.

EFEsalud riassunto i diversi acidi grassi con il loro fonti di cibo, le prove e le raccomandazioni.

acidi grassi saturi (SFA)

Alimentare fonti. : Carne e carne, prodotti lattiero-caseari come burro, formaggio e latte.

La prova AGS assunzione rispetto ai carboidrati aumenta significativamente il colesterolo totale

Raccomandazione Il suo consumo deve essere il più basso possibile nel contesto di un adeguato

dieta nutrizionalmente.

Gli acidi grassi trans (AGT)

Alimentare fonti. : Prodotti lattiero-caseari, carne di ruminanti, prodotti da forno, pasticceria per bambini, cibi fritti.

La prova Da un apporto di 2% di energia, AGT si riferiscono a diversi fattori di rischio cardiovascolare e contribuire ad un aumentato rischio di malattia di

coronarica.

Raccomandazione L'assunzione di AGT deve essere il più basso possibile e non superare l'1% dell'energia totale.

Gli acidi grassi monoinsaturi (AGM)

Alimentare fonti. : Frutta a guscio, olio d'oliva (acido oleico), oli di semi.

La prova AGM ricco diete hanno effetti benefici sul profilo lipidico o di altri fattori di rischio cardiovascolare.

Raccomandazione Sulla base dei dati PREDIMED (prevenzione dieta mediterranea), l'AGM è desiderabile assunzione di un 20/25 per cento dell'energia giornaliera, con l'olio di oliva come principale fonte.

PUFA n-6 (AGP n-6)

Alimentare fonti. : Oli come il girasole, di mais o di olio di sesamo; frutta secca come noci, noci pecan e pinoli; cereali integrali; margarine.

La prova Intake AGP n-6 è benefico per il rischio cardiovascolare e il diabete.

Raccomandazione L'assunzione di Auspicabile AGP n-6 è tra il 5 e il 10% dell'energia giornaliera.

PUFA n-3 (n-3 AGP)

Alimentare fonti. : Pesce grasso come il tonno, salmone, sardine, sgombri, suri, anguille, acciughe o alici; e frutti di mare.

La prova Effetto ipertensivo discreto e ridurre gli eventi cardiovascolari.

Raccomandazione Mangiare pesce o frutti di mare almeno tre volte a settimana, due di loro come pesce azzurro, per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Grassi totali

La prova Le diete ad alto contenuto di grassi totali sono innocui e possono essere benefico per la salute, come la maggior parte del grasso è monoinsaturi o polinsaturi.

Raccomandazione Si può consumare una dieta ricca di grassi totali, piuttosto che ad alto contenuto di carboidrati, nessun pericolo per la salute e la possibilità di migliorarlo, fino a quando si tratta di grassi insaturi di origine vegetale.

Una perizia

EFEsalud intervistato Ana Palencia Direttore della Comunicazione di Unilever, laureato in Scienze Chimiche e un dottorato in Nutrizione e Metabolismo, su questo documento.

Che cosa porta la novità?

Nutrizione finora si è concentrata sulla nutrienti piuttosto che sul cibo. In altre parole, è stato valutare se un cibo è adeguata o inadeguata sulla base di nutrienti ingeriti come lo zucchero, il sale, grassi, fibre, ecc, piuttosto che il cibo stesso: carne, pesce, olio, frutta a guscio, frutta ed altri

In questo senso, uno dei concetti più importanti che questo documento è il fatto che, oltre a sostanze nutritive, è anche essenziale considerare il cibo (olii, semi, noci, carne, margarina, pesce, ecc) contenente nutrienti (nel caso di grassi, sostanze nutritive di lingua si riferiscono principalmente agli acidi grassi).

Si tratta di un documento tecnico rivolto soprattutto ai professionisti, ma che consiglio può essere dato per il consumatore? Come si può tradurre il modo utile documento per i cittadini e la loro salute?

Gran parte del contenuto di questo documento può passare a raccomandazioni per la popolazione generale. Questo è uno dei punti più positivi.

Ci sono diversi tipi di grassi: grassi saturi, monoinsaturi e polinsaturi, che hanno effetti diversi sulla salute.

Il documento sottolinea che gli spagnoli stanno ottenendo abbastanza grassi monoinsaturi, perché si mangia l'olio d'oliva al giorno, mentre per i grassi polinsaturi sono nel tratto inferiore della raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Questo fatto è molto importante in quanto si è scoperto che la sostituzione di 5% di energia da grassi saturi con grassi polinsaturi abbassa al 10% il rischio di malattie cardiovascolari e le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte in Spagna.

Ana, che cosa è la sfida in nutrizione in un momento in cui convergono un grande interesse sociale, ma anche la confusione, polemiche e opinioni diverse per quanto riguarda le diete e sana alimentazione?

La nutrizione è una nuova scienza che abbiamo ancora una lunga strada da percorrere e dobbiamo imparare molto. Pertanto, la ricerca è la chiave per aiutare avanzare una comprensione e un maggior grado di certezza.

Quello che sappiamo finora è che il modo migliore di mangiare è quello di mangiare una dieta varia ed equilibrata, in cui non esistono alimenti buoni o cattivi, ma tutti possono essere inclusi, ma nelle giuste quantità.

Pertanto, abbiamo molte sfide da affrontare che dai diversi settori della società devono affrontare a muoversi verso una migliore nutrizione della popolazione.

Dobbiamo lavorare insieme governi, imprese, ricercatori e professionisti della salute per offrire i migliori prodotti a livello nutrizionale, ma anche a livello di sapore, nonché per aumentare la conoscenza della nutrizione e di educare le persone sulle buone abitudini alimentari.

Questa sfida può anche contribuire i mezzi di comunicazione, contribuendo a trasmettere alla popolazione messaggi seri e contrastanti come carta FESNAD, e nessun tendenze o le voci di contrasto scientificamente piccoli.

Letture Consigliate