Genitori "fiebrefobia"

MADRID / EFE-reportajes / EUGENIO FRATER Mercoledì 16.01.2013

I pediatri ritengono che prima della febbre di un bambino è sempre prudenza giustificata, ma l'allarme non esagerato. Le informazioni possono essere un rimedio così efficace come farmaci antipiretici, se sono adeguate e usato correttamente. Dobbiamo evitare la paura della febbre

In febbre attività quotidiana è una delle ragioni frequenti di consultazione per i pediatri. Tuttavia, per gli specialisti Associazione Spagnola di Pediatria Primary Care (AEPap) "È più importante conoscere l'origine della febbre e le condizioni del bambino, la temperatura stessa."

"E 'importante che i genitori sanno che la febbre è una risposta del corpo di far fronte alle infezioni e tosse serve a rimuovere le secrezioni," il pediatra Francisco Hijano.

Secondo il Dott Hijano, spesso la paura dei genitori di febbre del bambino, il fiebrefobia, "nasce dall'ignoranza e la convinzione che può essere dannoso e causare crisi epilettiche, che si verificano solo in 4 di 100 casi" .

A questo proposito, il Dr. Ramón Ugarte, pediatra Centro Olaguibel Salute. , Vitoria spiega che "antipiretici (che riduca la febbre farmaci), comunemente prescritti, non sono così efficaci come crede e può essere richiesto un dispendio energetico ingiustificata nei bambini piccoli."

AEPap per i pediatri è fondamentale che i genitori ricevano l'educazione su ciò che è la febbre e come trattarla.

Dr. Ugarte consigliato "a parlare con le famiglie della eventuale necessità di analgesici e antipiretici o antipiretici no" e aggiunge che "dovrebbe essere dolore o disagio che causano la febbre, non la febbre in sé."

gli esperti concordano sul fatto che l'AEPap varietà di farmaci disponibili e l'erogazione facile, come molti di loro non richiedono una prescrizione, che provoca loro di essere considerati sicuri e farmaci comunemente somministrato.

"Il problema: indica Ugarte è che l'efficacia di questi farmaci, ma alcuni degli effetti negativi, come aritmie o disturbi cardiovascolari è sconosciuta".

L'angoscia dei "fiebrefóbicos"

Anche se non incluse nei manuali di psichiatria o medicina, 'fiebrefobia' o paura irrazionale febbre, non è un fenomeno nuovo e colpisce molti genitori, soprattutto durante la stagione fredda dell'anno in cui l'influenza inzuppare, tonsillite , raffreddori e polmoniti.

Al minimo aumento della temperatura corporea del neonato, i genitori nervosi provano eccessiva ansia per la salute dei loro figli, sentono il bisogno di andare immediatamente al pronto soccorso o il pediatra e spesso somministrare farmaci inutilmente.

Secondo il Dr. Amalia Arce, autore del blog "Diario di un pediatra mamma. ', Prima la febbre importanti 'sono gli altri sintomi e come il bambino è: se continua a giocare, i genitori possono stare più facile se è spento.'

Tuttavia, "se si tratta di un bambino di meno di tre mesi, si dovrebbe sempre andare al pronto soccorso quando si ha la febbre", ha detto Arce, perché, anche se nella maggior parte dei casi non è un problema serio, i neonati sono più vulnerabili alle infezioni.

Questo medico spiega che "antipiretici (come il paracetamolo o ibuprofene) hanno un profilo di ampia sicurezza", ma "se il bambino viene dato tanto forse si ottiene abbassa la febbre, ma aumenta il rischio di effetti collaterali perché questi farmaci non sono innocui. "

Secondo il Pediatri Luis Santos, l'Ospedale di Denia (Alicante), e Antonio Jurado, il Haya Ospedale Carlos a Malaga, "La febbre in genere non dovrebbe trattare se non quando il bambino è svogliato, irritabile, hanno difficoltà di respirazione o rifiutare il cibo", vale a dire quando v'è "un sentimento di malattia", così come la febbre.

Secondo questi esperti, se necessario, il ricorso ai farmaci per abbassare la temperatura del bambino, deve amministrare paracetamolo o ibuprofene come raccomandato dal dose pediatrica.

A

risposta naturale e benefico.

Un rapporto dal American Academy of Pediatrics (AAP) ricorda ai genitori che la febbre di solito è solo la risposta naturale del corpo contro la malattia, che potrebbe effettivamente ridurre prolungare una malattia, e in generale, basta trattarlo se fa il bambino a sentirsi a disagio.

"I genitori sono preoccupati, e ci sono molti miti su cose brutte che possono accadere con la febbre", ha detto il dottor Janice Sullivan, autore principale del rapporto AAP e professore presso l'Università di Louisville e l'ospedale Kosair bambini in Kentucky (USA)

"A volte i genitori pensano che se si cerca di migliorare la febbre bambino prima, ma la febbre è un segno di malattia e come è l'organismo a produrre i germi andare più lento e aiutare sbarazzarsi di loro. Se si riduce la febbre, il bambino non può produrre molti globuli bianchi per combattere le infezioni ", ha spiegato.

Il rapporto della American Academy of Pediatrics suggerisce che invece di mettere l'accento sulla figura al termometro, i genitori dovrebbero essere guidate da comportamento del bambino a decidere se dare o meno farmaci antipiretici.

L'AAP raccomanda cautela nel somministrare questi prodotti come gravi sovradosaggio possono verificarsi.Il dottor Sullivan ricorda che durante le visite pediatriche di routine, i genitori dovrebbero discutere con lo specialista su cosa fare quando un bambino malato e chiedere consigli su quando chiamare il medico.

I genitori dovrebbero chiamare il medico del bambino se un bambino di meno di tre mesi è di 38 ° C o febbre superiore; Se un bambino è da tre a sei mesi è 38 ° C o superiore; Se un bambino più grande ha la febbre di 39,4 C o più, e se qualche piccola alta temperatura è accompagnata da letargia, mal di testa, eruzioni cutanee, problemi di respirazione o disidratazione, secondo lo specialista americano.

Letture Consigliate