Luis Serra: dobbiamo educare sul cibo sostenibile, come nel riciclaggio

MADRID / EFE / ANA SOTERAS Martedì 2014/05/27

alimentare sostenibile per evitare l'impatto ambientale è una priorità. La Giornata Nazionale Nutrition, Luis Serra, uno dei ricercatori più importanti di nutrizione ritiene che la dieta dovrebbe mirare ad essere più vegetariani e meno animali e quindi "deve essere educato a mangiare, come nel riciclaggio"

Luis Serra è Professore di Medicina Preventiva e Sanità Pubblica presso l'Università di Las Palmas. La sua vita professionale è stata collegata alla ricerca relativa al Nutrizione Evidenziando la loro dedizione alla dieta mediterranea e l'idratazione. La Giornata nazionale di nutrizione, Luis Serra considera l'importanza dell'istruzione nel cibo sostenibile.

E 'stato presidente fondatore della Fondazione Dieta Mediterranea per 18 anni e ora è il capo della Fondazione per la ricerca nutrizionale. Presieduto quest'anno l'III Congresso mondiale della sanità pubblica Nutrition (www.nutrition2014.org).

  • Gli spagnoli stanno abbandonando la dieta mediterranea. Qual è la sua analisi della salute nutrizionale in Spagna?

E 'vero che si sta lasciando, ma è anche vero che abbiamo ottenuto risultati significativi dalla Spagna. È stato stabilito che la dieta mediterranea è patrimonio immateriale dell'umanità dall'UNESCO. Da lì, smette di essere un modello nutrizionale per promuovere la salute e diventa un modello culturale che ci dà identità di popolo. Inoltre, diventa un sistema alimentare che è più sostenibile perché è più strettamente legata al territorio e ha meno impatto ambientale.Quindi, vediamo questa dieta solo come qualcosa nutrizionalmente suono, ma come una cultura che ha implicazioni ambientali molto favorevoli.

  • Ma che la cultura è più radicata nei nostri nonni in noi.

Totalmente d'accordo. E 'vero che nel nutrire i bambini vedono le battute d'arresto significative e nonni in questa garanzia viene mantenuta. Ma le azioni relative a l'Unesco hanno contribuito a questo meno di quanto sarebbe stato. E ricorda che un gruppo di ricercatori in Spagna hanno portato il progetto PREDIMED (circa i benefici della dieta mediterranea), una delle opere più importanti della ricerca medica, ma la più importante del 2013.

  • Quali effetti produce la crisi economica nella nostra dieta?

Abbiamo ragione di credere che la dieta si è deteriorata in gruppi più colpiti, ma non tutta la popolazione. Avendo meno potere d'acquisto può comprare meno pesce, meno frutta ... ma una volta torniamo a pianificare menu ed effettuare il bilancio casa. In tempi di ricchezza, siamo andati al supermercato praticamente nessuna lista della spesa. Ora, il consumo di verdure è in aumento. E i legumi sono tipici della dieta mediterranea, che non è una dieta sofisticato. Non solo è il branzino al sale, è anche stufato, zuppa o sardine nella stagione costano 2,5 euro.

Inoltre, sembra essere in aumento l'obesità e il sovrappeso a causa della crisi in Spagna. Si è stabilizzato dall'inizio del secolo da poco più del 30%. E la crisi incoraggia inoltre le persone a essere sensibilizzate ai rifiuti alimentari e non v'è un drammatico aumento della solidarietà.

  • Qual è il messaggio trasmesso per combattere l'obesità?

Sottolineare che l'obesità non causa né pane né bere ... L'obesità è la risposta al bilancio energetico: equilibrio tra apporto e dispendio energetico. Quando sei completamente sedentario è molto complicato, ma quando abbiamo attività quotidiana è una capacità di equilibrio più facile. Questo guadagnerà molto risalto nei prossimi anni. cibo a sufficienza per essere cambiando diete, se ora sovraccarichi di proteine, se poi togliere il pane. Common Sense!

dieta controllata può essere accettato, ma non sono d'accordo che una persona deve essere una dieta per tutta la vita, in particolare una dieta restrittiva. Né ho capito che nessun programma gravi sorgono per promuovere l'attività fisica. Come può essere che nei paesi del Nord Europa l'80 per cento della popolazione è fisicamente attivi e al sud, con un buon clima, è inferiore al 40%? Si tratta di una rivoluzione che deve essere a tutti i livelli:, famiglia, scuola, quartiere, comuni, regioni autonome personali.

  • In Spagna si assume la gastronomia, ma pur avendo ricevuto un sacco di informazioni, non è chiaro le chiavi per una sana alimentazione.

In effetti, se andiamo indietro di 40 anni, le persone cucinati ogni giorno, in programma quello che ho mangiato e mangiato tutto il tavolo. Questa è stata persa. Con il boom economico c'è stato un boom per mangiare fuori per il restauro. La carta del trasmettitore è passata dai genitori ai cuochi che raggiungono ribalta e diventare trasmettitori di questa cultura. Molti hanno fatto un lavoro fantastico, ma altri si sono allontanati da quelli più bisognosi potere d'acquisto e hanno fatto una pedagogia per persone di classe superiore. E che cosa abbiamo bisogno ora è pedagogia per i poveri. Abbiamo avuto un boom di immigrazione molto importante che sta interessando questo problema sradicamento coinvolti.Dobbiamo cercare di fornire risorse tecniche per la gente di riutilizzare la cucina sempre a casa.

  • E per quanto riguarda l'indagine ... Quali sono le sfide nel campo della nutrizione?

L'indagine si è sofferto la crisi, anche se il mulino rende certi gruppi spagnoli ancora ottenere progetti europei, oltre al sistema di networking attraverso i centri di ricerca, informatica, e v'è un partenariato pubblico-privato timida. Ma siamo in un momento critico in cui le strutture di ricerca di grandi dimensioni può essere visto incrinati.

Finora il futuro della nutrizione era individualizzato nutrizione, nutrigenomica o l'interazione tra geni e la nutrizione. Ma direi che questo è senza futuro. Naturalmente è importante per la ricerca, per la predizione della malattia, ma ora, ciò che conta davvero, devi condurci in un futuro non è l'individuo, è l'ambiente. Viviamo in un mondo in cui le risorse sono limitate, dove abbiamo bisogno di proteggere l'ambiente, e il cibo deve tendere a essere più vegetariani, meno degli animali, con un minore impatto ambientale. E quindi, abbiamo bisogno di educare mangiare come educhiamo a riciclare i rifiuti. Dobbiamo essere consapevoli.

  • Hai partecipato a diverse ricerche sugli effetti di idratazione.

L'idratazione è una scienza che sta rinascendo e in cui la Spagna ha inoltre esercitato la leadership decisiva. Dicembre si è tenuto a Madrid il Primo Congresso Mondiale sulla idratazione. L'idratazione non è più il parente povero della nutrizione, ma ha sempre più peso. E molte malattie che noi abbiamo attribuito alla mancanza di zucchero, come mal di testa, che abbiamo attribuito a molto tempo fa non avevamo mangiato, potrebbe essere il momento di prendere senza bere.Ma una delle cause del mal di testa è la mancanza di acqua, qualcosa che non si trovano in qualunque libro di neurologia. Ci sono malattie frequenti, quali calcoli renali, che sono strettamente legate alla quantità di acqua che si beve durante la vita.

  • Ci sono voci in aziende sanitarie che considerano le diete non sane hanno più rischio di tabacco da fiuto.

Naturalmente non si può paragonare il tabacco da fiuto con il cibo. Grassi e zuccheri sono necessari in determinate quantità, tuttavia, non è necessario il fumo, sia in piccole quantità. Ci sono molto ricchi di modelli alimentari salumi, farina raffinata, grassi, zuccheri ... diete molto densi, caloria, prese in un tempo molto breve, a volte quasi in piedi. Il cibo è "fast food". Il problema è che questi modelli alimentari, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, sono un modello di pasto di riferimento per bambini e giovani.

  • Un altro problema è la frode che esiste nel campo della nutrizione.

Sì, invadenza, falsi esperti. Con le persone in sovrappeso non è un business importante. Sanno che se vendono una dieta, ma durano solo 1 o 2 anni, e vendere libri, devono essere coperti, ma poi li dimenticano. Poteva citare decine di persone che hanno superato nella storia ingloriosa, ma che sono diventati milionari a scapito di obesità. E ci sono obesi.

Letture Consigliate