Varela: "Non ci sono le Olimpiadi, ma presumiamo World Congress of Nutrition"

MADRID / EFE / LUCÍA ROBLES Lunedi 16/09/2013

Gregorio Varela, presidente della Nutrition Foundation Spagnolo (FEN) dice che il Congresso Internazionale di Nutrizione 20 tenutasi a Granada è un evento che la Spagna può "vantare" senza precedenti; servono a dare visibilità alle più recenti progressi scientifici nella nutrizione e portare ad una

livello collettivo e individuale.

"La nutrizione è un tema caldo, ma la moda è necessario contrasto con prove scientifiche e penso che sarà raggiunto con questa conferenza ", ha detto Gregorio Varela su questo evento "il più importante del mondo" in questo campo.

In un'intervista per EFEsalud, Varela ha spiegato che lo svolgimento di questo incontro in Spagna è quello di "presumere" che riunirà "4.500 persone in molte aree "per affrontare le questioni come la salute pubblica, la ricerca di base, l'istruzione, gli alimenti funzionali, tra molti altri. "Credo che nessun aspetto è lasciato fuori," dice.

Stile di vita e bilancio energetico

Per questo esperto, che è anche Professore di nutrizione e scienza dell'alimentazione presso l'Universidad CEU San Pablo, uno dei punti di forza della conferenza è quello di produrre molto progettato per abbattere molti miti che compromettono la nutrizione e l'attività fisica le informazioni piano sociale.

La loro partecipazione, suddivisa in diverse presentazioni eseguirà questioni così complesse la fattori socio-economici e psicosociali che determinano gli stili di vita.

Inoltre, farà un aggiornamento sulla nutrizione e invecchiamento e un altro sul contributo di gruppi di alimenti, e la dieta nel suo complesso, ad esempio l' bilancio energetico, vale a dire "come intervenire pasti per conto del nostro bilancio energetico è stabile e non causa sovrappeso o sottopeso", dice.

L'ordine del giorno del 20 ° Congresso Internazionale di Nutrizione è voluminosa e diversificata. Tra le novità da presentare ai conferenza mette in evidenza il progresso per quanto riguarda "l'applicazione del tecniche diagnostiche moderna ", dice Varela.

Si riferisce a "le 'omiche' che rispondono alla nutrigenomica e metabolomica, cioè quei nuovi strumenti che permetteranno una maggiore precisione nel soddisfare le esigenze di energia e quindi migliore requisiti stima nutrienti personalmente. "

Questo tema è cruciale perché rappresenta una sfida che fino ad ora non è possibile. Pertanto, secondo Varela, "le raccomandazioni nutrizionali per i grandi gruppi di popolazione sono fatte, ma in futuro saremo in grado di raggiungere un nutrizione personalizzata".

La scienza si preannuncia come la grande speranza per combattere l'obesità, ma ci sono molti altri fattori coinvolti.

Una questione molto complessa

Prof. Gregorio Varela è schietto quando gli viene chiesto la pandemia del secolo, l'obesità "non è più una questione complessa è molto complessa," dice.

Per questo esperto, il problema ha raggiunto proporzioni tali che la sua origine è in tali fattori diversi come la genetica e ambientale, tra i quali includono la dieta e l'attività fisica.

"Penso che la gente dà molta più importanza a ciò che si mangia e quanto meno si muove e noi sappiamo che la stile di vita sedentario contribuisce di più per l'obesità di errori nella dieta, "dice.

Sostiene che l'attuale popolazione spagnola consuma "400 chilocalorie meno di quindici o venti anni fa", ma che chili ancora in salita, perché dispendio energetico è molto limitata.

Altro fattore legato all'aumento di peso è sul cuscino, nelle parole di Varela ", con meno ore di sonno, più inclini all'obesità perché gli stili di vita di coloro che dormono meno sono più ingiusto di coloro che portano un calendario sonno regolare e La Spagna è uno dei paesi meno sonno. "

Il Crisi Si è anche l'aggiunta del saldo. "Un peggiore condizione economica non v'è più rischio di obesità, così fa il livello di istruzione", dice Gregorio Varela.

Cosa si può fare?

L'impegno per combattere l'obesità è individuale e collettiva, almeno per il presidente del FEN, l'istituto che porta il tema della nutrizione nel paese.

"Individualmente dobbiamo convincere noi stessi che siamo in grado di combattere il sovrappeso, non gettare la spugna, ma che richiede lo sforzo, l'autonomia e la responsabilità individuale", Varela ha consigliato.

Collettivamente la chiave è il istruzione, in quanto "stili di vita sani come materia nel curriculum scolastico entrano".

Inoltre, secondo Varela, è essenziale che l'appropriato follow-up i risultati dei programmi che partono da ministeri e società scientifiche per correggere i fallimenti che si verificano è fatto.

Punti di forza e di debolezza della dieta spagnola

Mentre l'obesità minaccia la salute ogni giorno, il panorama spagnolo ha punti di forza. Gregorio Varela fa notare, ad esempio, il La disponibilità del prodotto "Come mai prima nella storia", garantendo la soddisfazione dei bisogni nutrizionali.

Tuttavia, questa ricchezza è inutile quando non siamo in grado di scegliere ignoranza o mancanza di tempo per scegliere gli alimenti con saggezza. "Quegli errori nella scelta di manifesti in malattie sovrappeso e associati", sottolinea.

Un'altra minaccia è che, anche se la dieta mantiene il vostro radici mediterranee, Spagnoli cominciano ad allontanarsi da quel modello.

Varela mette in luce gli aspetti positivi: "grassi vegetali rimangono importante nelle questioni culinarie e l'elevato consumo di frutta, verdura e pesce", che è importante per rafforzare, specialmente nei bambini.

Letture Consigliate